GIUSTIZIA: EX CIRIELLI: IN G.U. MODIFICA SU RECIDIVA TOSSICODIPENDENTI

NULL

EX CIRIELLI: IN G.U. MODIFICA SU RECIDIVA TOSSICODIPENDENTI

INASPRIMENTI NON SI APPLICANO A CHI SEGUE PROGRAMMA RECUPERO

(ANSA) – ROMA, 31 dic – Gli inasprimenti previsti dalla “ex Cirielli“ per i condannati recidivi non si applicano piu` ai tossicodipendenti che stanno seguendo un programma di recupero.E` quanto prevede un decreto legge, pubblicato oggi in Gazzetta ufficiale, che modifica una norma della `ex Cirielli` e ne abolisce un`altra.Il provvedimento – deciso nel corso del Consilgio dei ministri del 22 dicembre scorso, su proposta dei ministri Giovanardi e Fini – e` contenuto nel decreto legge sulla sicurezza interna ed e` finalizzato a “favorire il recupero di tossicodipendenti recidivi“.All`art. 4 del decreto (“Esecuzione delle pene detentive per tossicodipendenti in programmi di recupero“) si stabilisce che la norma della ex Cirielli che nega la possibilita` di sospensione della pena ai condannati recidivi “non si applica nei confronti di condannati, tossicodipendenti o alcooldipendenti, che abbiano in corso un programma terapeutico di recupero presso i servizi pubblici per l`assistenza ai tossicodipendenti ovvero nell`ambito di una struttura autorizzata e l`interruzione del programma puo` pregiudicarne la disintossicazione“. In questo caso “il pubblico ministero stabilisce i controlli per accertare che il tossicodipendente o l`alcooldipendente prosegua il programma di recupero fino alla decisione del tribunale di sorveglianza e revoca la sospensione dell`esecuzione quando accerta che la persona lo ha interrotto“.Con il decreto legge viene inoltre soppressa la norma, introdotta sempre dalla Cirielli, che prevedeva la sospensione dell`esecuzione della pena e l`affidamento in prova una sola volta e solo a quei tossicodipendenti recidivi che devono scontare non piu` di tre anni.La ex Cirielli, approvata lo scorso novembre, ha introdotto misure piu` severe per i recidivi e ridotto i tempi di prescrizione per gli incensurati. Proprio il giro di vite nei confronti dei delinquenti abituali aveva allertato chi si occupa della riabilitazione dei tossicodipendenti, che piu` facilmente di altri reiterano il reato; ma preoccupazioni erano state espresse anche, tra gli altri, dal ministro della Giustizia Castelli, per un inevitabile ulteriore sovraffollamento delle carceri.

/wp-contents/uploads/doc/“>


Related Articles

Le amnesie collettive dell’Italia

Proviamo a mettere in fila tre casi di natura e rilevanza assai diversa, ma che hanno tutti e tre molto da spartire con una questione parecchio complicata, soprattutto in un Paese di smemorati. La questione della memoria.

TERZO SETTORE. Approvato decreto attuativo legge su Impresa sociale

NULL (Da Vita.it) Impresa sociale: via libera definitivo di Francesco Agresti Approvato definitivamente il testo del decreto attuativo della legge

Messa obbligatoria, rette vantaggiose

INFANZIA Anche le paritarie soffrono il dimezzamento dei fondi, ma restano più competitive rispetto alle pubbliche

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment