ISTAT: i dati sulle compravendite immobiliari

Loading

NULL

L’Istat presenta i principali risultati della rilevazione sull’attività notarile circa le compravendite immobiliari. Le unità immobiliari sono state suddivise in funzione della destinazione: ad uso abitativo, ad uso produttivo (unità immobiliari ad uso ufficio e quelle ad uso artigianale, commerciale e industriale), fabbricati rurali, unità adibite ad uso speciale (collegi e convitti), multiproprietà.

Nel 2003 le compravendite immobiliari sono pari a 1.020.236, in diminuzione dell’1,7% rispetto all’anno precedente (quando lo scambio era stato di 1.038.026 unità). Questo risultato leggermente negativo segue al forte aumento del 2002 (+15,7% rispetto al 2001), dovuto probabilmente alla legge sul rientro dei capitali dall’estero: tale incremento comprendeva tutte le tipologie di utilizzo, ad eccezione dei fabbricati rurali e delle multiproprietà.

Nel 2003 si registra un leggerissimo aumento per le unità ad uso abitazione (+0,4%) e uno più consistente per le multiproprietà (+20,6%); tutte le altre tipologie subiscono una diminuzione.

Le compravendite dei fabbricati nel complesso aumentano nel Mezzogiorno (+1,1%), mentre diminuiscono nel Nord (-2,1%) e nel Centro (-3,9%).

/wp-contents/uploads/doc/176.pdf”>176.pdf


Related Articles

Bullismo, la scuola è lasciata sola

Loading

Quel che colpisce nelle immagini diffuse dai media sui fatti della scuola di Lucca è un’aria di tragica normalità. Ricorda

Scuola non per tutti e tutte

Loading

La riforma. Dalle aule scompare la libertà di pensiero. La portata della manifestazione di oggi testimonia che si deve cambiare, profondamente. Per tornare alla Costituzione

E il sindaco cancella il registro delle unioni

Loading

Per la prima volta nella storia del movimento delle libertà  civili un consiglio comunale abolisce il Registro delle Unioni Civili poiché, si afferma, si è iscritta una sola coppia ed è in contrasto con l’articolo 29 della Costituzione.

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment