Milano: Capodanno con gli ultimi in Stazione centrale

NULL

Torna “L`ultimo con gli ultimi“: cenone e musica con gli emarginati di Milano, per il tradizionale veglione di Capodanno in Stazione centrale. Un esercito di volontari servirà menù multiculturali ai senza dimora

MILANO – Torna “L`ultimo con gli ultimi“: cenone e musica con gli emarginati di Milano, per il classico veglione di Capodanno nei locali della mensa ferrovieri in Stazione centrale. La serata è organizzata dall`associazione Dopolavoro ferroviario, Caritas ambrosiana, fondazione Atm, Gruppo Divina misericordia, Progetto Arca, associazione Cena dell`amicizia, Scarp de`Tenis, fondazione Fratelli di San Francesco, associazione Dominicus, City Angels, Sos Stazione Centrale, Sportello d`ascolto Cgil presso la Stazione Centrale e le società di ristorazione Dfl Eurama e Avenance Elior. Un esercito di volontari servirà menù multiculturali ai senza dimora della città, per una serata allietata da musica e artisti di strada.

“Già da alcuni anni nella mensa di Milano Centrale dedichiamo questa serata ai senza fissa dimora, insieme ad altre associazioni di volontariato -dice Ferdinando Aguzzi dell`associazione Dopo lavoro ferroviario. Partecipano in media un migliaio di persone, di cui circa 300 volontari. I senza fissa dimora vengono accompagnati ai tavoli dai volontari, che servono loro la cena e stanno a fargli compagnia per tutta la serata“. Per accontentare il maggior numero di persone verranno serviti piatti multietnici, dalla polenta al cous cous, accompagnati dall`animazione di artisti di strada e dalla musica dei gruppi Barboon Band e Original Rom Big Band. “Anche quest`anno non siamo riusciti a soddisfare le richieste di tutti i volontari, a dicembre abbiamo dovuto chiudere le iscrizioni. I volontari sono quasi tutti giovani tra i 20 e i 25 anni: molti provengono dalla periferia di Milano, alcuni anche dalla val d`Aosta e dal Trentino“.

Durante la serata verranno distribuiti vestiti e alimenti ai senza dimora: i milanesi che volessero donare indumenti nuovi o usati in buono stato e beni alimentari non deperibili potranno consegnarli presso il sottopasso Pergolesi della Stazione Centrale, da domani al 31 dicembre. Per informazioni: 02.6698.2108 (segreteria del Dopo lavoro ferroviario). (ar)

© Copyright Redattore Sociale

/wp-contents/uploads/doc/“>


Related Articles

Il sogno del piccolo rom “Io, che diventerò maestro per non dover rubare”

 La storia Rinaldo ha 10 anni e vive in un campo nomadi a Torino, vicino a Mirafiori. “Qui molti fanno i ladri”, ha scritto a scuola in una lettera, “per questo da grande voglio insegnare per spiegare agli altri come si trova un lavoro”  

Million Marijuana March. Lasciateci fumare in pace

Million Marijuana March. 20mila in piazza nella capitale, come in altre 420 città del mondo. Per dire al governo: «Niente decisioni su di noi senza di noi. La non punibilità di chi usa sostanze non è più derogabile». Contro il narcotraffico e le multinazionali. Ma anche contro i partiti, che sulle droghe sono tornati a Giovanardi

E la tenda diventa simbolo della protesta “Precaria, flessibile, ma capace di resistere”

Sacchi a pelo, materassini, coperte: ecco come “i “draghi ribelli” vivono accampati nel centro della capitale. “Viviamo in appartamenti in prestito, con lavori in affitto ma non ci stanchiamo mai”

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment