La Bbc: “14 stati europei collaborarono ai voli Cia“

La Bbc: “14 stati europei
collaborarono ai voli Cia“

L`emittente inglese cita un rapporto del Consiglio d`Europa
Anche l`Italia tra i paesi implicati nel trasferimento di prigionieri

Prove basate sui piani di volo dei controllori del traffico aereo

LONDRA – Quattordici Stati europei hanno collaborato con gli Stati Uniti ed effettuato attività segrete implicanti il trasferimento di prigionieri accusati di terrorismo, mentre l`Europa dell`Est ospita o ha ospitato due prigioni segrete della Cia: lo ha affermato ieri la Bbc basandosi su estratti di un rapporto del Consiglio d`Europa. La Bbc spiega che in questo rapporto elaborato dal parlamentare svizzero Dick Marty e che sarà reso pubblico oggi, questi ha concluso che vi sono stati molteplici voli di trasferimento di prigionieri attraverso tutta l`Europa, definiti una “ragnatela“ tessuta sul continente.

Lo scorso gennaio, gli Usa avevano respinto le conclusioni di Marty sulle attività segrete in Europa della Cia, accusata di aver creato un sistema di subappalto della tortura. La Bbc ha affermato che Spagna, Turchia, Germania e Cipro sono citati nel rapporto in quanto “postazioni avanzate“ per operazioni di trasferimento di prigionieri, mentre Irlanda, Grecia e Regno Unito hanno servito da scali per i voli noleggiati dalla Cia. Londra è inoltre accusata di aver trasmesso informazioni su suoi cittadini o residenti all`Agenzia di intelligence americana.

Coinvolti nelle operazioni anche altri Paesi, tra cui Italia, Svezia, Bosnia-Erzegovina e Macedonia.
“E` grazie alla collusione deliberata o improntata a negligenza da parte dei partner europei – afferma il rapporto – che questa `ragnatela` ha potuto estendersi sull`Europa“.

Sempre secondo la Bbc, Marty accusa Polonia e Romania di aver ospitato prigioni segrete della Cia. I due Paesi hanno già smentito con forza l`esistenza di tali carceri sul loro territorio. L`emittente britannica aggiunge che le prove di Marty sono basate sui piani di volo dei controllori del traffico aereo europei.

(La Repubblica, 7 giugno 2006)

/wp-contents/uploads/doc/“>


Related Articles

Gay e perseguitato in patria? Diritto all’asilo nell’Unione Europea

La sentenza della Corte di Giustizia, i «supremi giudici» Ue 

EUROPA, I MIGRANTI RESPINTI DALL’AUSTERITY

“ Nel periodo 2000-2015 sono l’Italia, la Spagna e il Regno unito i Paesi più aperti”

Bocche cucite e rifiuto del cibo Nuova protesta al Cie di Roma

 Il Viminale ai prefetti: centri saturi, trovate altre strutture

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment