Missione segreta (e illegale) dei carabinieri a Guantanamo

Testimonianza di un maresciallo in un processo a Milano. I magistrati torinesi sarebbero stati avvisati informalmente

MILANO – Nel novembre 2002 quattro ufficiali del Ros hanno compiuto una missione segreta a Guantanamo, per interrogare almeno sei detenuti nella prigione speciale dell’esercito statunitense, senza alcuna autorizzazione della magistratura italiana. Lo ha rivelato un capitano dei carabinieri di Torino che, dopo aver partecipato a quella «spedizione autorizzata dal comandante del Ros, generale Ganzer», ha testimoniato ieri in corte d’assise nel processo contro tre marocchini arrestati nel 2005 per terrorismo internazionale. Mentre il pm Elio Ramondini ammetteva «sorpreso» che la Procura di Milano non ne aveva «mai saputo niente», i difensori hanno tuonato contro «indagini inquinate».


Related Articles

La casa farmaceutica Pfizer al boia Usa: «Non uccidete più con i nostri farmaci»

Stati uniti. La Pfizer contro le iniezioni letali: «La medicina ha lo scopo di guarire le persone e non di determinarne la morte»

I PATTI DA RISCRIVERE

Un giorno di guerra a Lampedusa caccia ai clandestini dopo la rivolta

Neocolonialismo. Così il governo Temer ruba le terre agli indigeni in Brasile

 Il governo brasiliano ha dichiarato guerra agli abitanti dell’Amazzonia per favorire la lobby ruralista, che mira ai terreni per disboscare e speculare

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment