NEL 2006 SONO STATI 81 I GIORNALISTI UCCISI SUL LAVORO

i dati diffusi dall’associazione ‘Reporteres sans frontieres’

(AGI/AFP) – Parigi, 31 dic. – La difesa del diritto all’informazione e’ stata pagata a caro prezzo nel 2006. Sono stati 81 i giornalisti nelle zone calde del pianeta. Secondo i dati diffusi dall’associazione ‘Reporteres sans frontieres’ (Rsf), quello appena concluso e’ stato l’anno peggiore per la stampa dal 1994, quando furono 103 i giornalisti uccisi mentre svolgevano il proprio lavoro.


Related Articles

Dieci morti trovati sui barconi

Sono quasi 7 mila i migranti soccorsi in quattro giorni a ridosso delle coste libiche. Abbandonati a venti, trenta miglia su stracariche e fatiscenti imbarcazioni dai trafficanti

Solidarietà ai migranti. Felix Croft alla sbarra a Imperia

Iniziato il processo al 27enne francese che è accusato di aver aiutato una famiglia di sudanesi in difficoltà a Ventimiglia a oltrepassare il confine francese. La sentenza attesa per il 16 marzo

La Merkel boicotterà  gli Europei lo strappo tedesco per Yulia

Andrà  alle partite solo se Kiev libererà  la Tymoshenko.   Si mobilita anche il calcio. Il presidente del Bayern: l’Uefa deve intervenire. Il ministro Terzi: forte apprensione, si faccia luce sulla denuncia di violenze

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment