La guerra aerea in Afghanistan, 330 raid Usa in una settimana

Le bombe dell’aviazione statunitense si sono intensificate nelle ultime settimane. Colpiscono «postazioni» talebane e strutture civili. Con relative stragi. Ufficiali italiani fanno parte del comando Nato/Isaf, che indica gli obiettivi da colpire. E i nostri militari sono impegnati a «impermeabilizzare» la frontiera tra ovest e sud

(il manifesto, 16 marzo 2007)


Related Articles

F-35: discussi nel mondo, intoccabili in Italia. 15 miliardi in meno per la spesa sociale

Anche se non ancora confermata, la spesa per i 130 cacciabombardieri da 133 milioni l’uno non è stata messa in discussione, nonostante una campagna di tre anni che ne ha rivelato i difetti. Con il costo di un solo aereo si salverebbe il servizio civile

Raqqa sul doppio binario dell’intervento globale

Siria/Iraq. Nella città siriana Francia e Mosca cooperano, ma restano distanti sul destino di Assad

Dopo gli USA anche la Russia esce dal Trattato Inf e minaccia Tokyo

Corsa al riarmo. L’accusa del Cremlino: «Gli Stati uniti stanno già costruendo nuovi missili». In bilico il negoziato con il Giappone sulle isole Curili

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment