L’Onu ha truccato le cifre del conflitto

SRI LANKA L’International crisis group chiede un’inchiesta internazionale

il manifesto Sergio Segio • 18/5/2010 • Guerre, Armi & Terrorismi • 145 Viste

Un rapporto dell’organizzazione non governativa International crisis group (Icg) accusa l’Onu di aver taciuto sull’entità  reale dei civili uccisi durante l’offensiva finale mossa dall’esercito dello Sri Lanka contro il movimento separatista delle Tigri di liberazione dell’Eelam tamil (Ltte), da gennaio a maggio 2009.
Le cifre fornite dalla Ong, che chiede un’inchiesta internazionale sul comportamento dell’Onu, dimostrano che i civili uccisi nel corso del conflitto sono stati molti di più di quelli dichiarati dal bilancio ufficiale (circa 7.000). Molti, sarebbero morti sulle spiagge srilankesi, falcidiati dalle bombe dell’esercito.
Secondo il rapporto di Icg, l’Onu conosceva le cifre ufficiali, ma non le ha rese publiche. Il portavoce dell’Onu in Sri Lanka, Gordon Weiss, ha fornito un bilancio più pesante, che parlava di 30-40mila vittime, solo dopo aver dismesso l’incarico.
Dunque, secondo il rapporto, la credibilità  dell’Onu è stata seriamente appannata dall’inerzia del Consiglio di sicurezza di fronte a una delle peggiori tragedie di questi ultimi anni. L’International crisis group accusa anche le agenzie Onu di stanza sul posto di aver subito le pressioni del governo srilankese, e di aver taciuto sulla situazione dei campi di detenzione in cui circa 300mila tamil sono stati imprigionati dopo la guerra.
Il rapporto chiama poi in causa i vertici governativi dello Sri Lanka, accusandoli di crimini di guerra per aver deliberatamente bombardato ospedali e civili, e così pure le tigri tamil che hanno sparato contro civili inermi in fuga dai combattimenti.
Già  nel maggio 2009, anche un’inchiesta del Times aveva accusato il governo di aver ucciso circa 20.000 civili tamil negli ultimi giorni della guerra civile in Sri Lanka, la maggior parte a causa dei bombardamenti; e aveva rivelato che il numero delle vittime era tre volte quello fornito dalle cifre ufficiali. Dopo 26 anni di guerra civile con le Tigri Tamil, molti civili innocenti hanno pagato il prezzo. Un’inchiesta internazionale che faccia chiarezza sui crimini di guerra – conclude il rapporto – servirà  a evitare che possano ripetersi simili massacri.

Articoli correlati

5 per mille

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »

Pin It on Pinterest

Share This