Uscito il bando 2010, le proposte delle associazioni

Le principali organizzazioni di volontariato e assistenza sociale sono alla ricerca di giovani tra i 18 e i 28 anni per i loro progetti. C’è tempo fino al 4 ottobre per presentare la propria domanda

Redattore sociale Sergio Segio • 6/9/2010 • Terzo settore & Non profit • 239 Viste

ROMA- Dopo lunga attesa è uscito il nuovo bando 2010 per il Servizio Civile. 19.627 posti in totale per giovani dai 18 ai 28 anni, che saranno impiegati in attività  di rilevanza sociale presso associazioni ed enti del terzo settore e della cooperazione internazionale, in Italia e all’estero. La domanda va presentata entro le ore 14 del 4 Ottobre. I volontari saranno retribuiti con 433, 80 euro al mese per un impegno settimanale di 30 ore, e una durata totale del servizio di 12 mesi. E le principali organizzazioni di volontariato italiane sono già  alla ricerca di giovani candidati. Ecco alcune delle proposte.

I Salesiani di Don Bosco hanno attivato 28 progetti in Italia e due all’estero, per un totale di 448 posti sul territorio nazionale e 16 oltre confine. I volontari saranno assegnati alle sedi dei vari progetti, che coinvolgono 11 regioni italiane, quattro città  spagnole (Madrid, Monzon, Leon, Lugo) e tre paesi in via di sviluppo (Angola, Burundi, Bolivia). Le aree di intervento dei progetti riguarderanno prevalentemente l’educazione e la promozione culturale. Per informarsi su obiettivi dei progetti, durata e requisiti, basta accedere al sito  www.federazionescs.org o chiamare lo 06.4940522.

Anche la sezione laziale dell’Unione italiana lotta alla distrofia muscolare sta cercando ragazzi/e da inserire in progetti negli ambiti dell’assistenza, della comunicazione sociale e dell’animazione culturale. 22 i posti a disposizione. (www.uildmlazio.org)

La rete delle Pubbliche Assistenze coordinate in Anpas ha invece a disposizione 950 posti distribuiti in 26 progetti. I giovani coinvolti potranno svolgere il servizio nelle loro comunità  territoriali, prevalentemente nell’ambito sociosanitario. Informazioni sui progetti si possono trovare sul sito dell’ente (www.anpas.org) o chiamando lo 055.303821.

Ma nemmeno quest’anno mancano le polemiche. Le risorse a disposizione dei progetti di Servizio Civile sono infatti sempre più ridotte. Maurizio Garotti, responsabile nazionale ANPAS per il Servizio Civile, denuncia: “Gli scarsi investimenti su questo settore confermano la volontà  del Governo di demolire questa esperienza che negli ultimi anni ha contribuito alla formazione di centinaia di migliaia di giovani, preferendo investire risorse per esperienze d’ispirazione totalmente opposta come la mini-naja”. (clma)

 

© Copyright Redattore Sociale

Articoli correlati

5 per mille

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »

Pin It on Pinterest

Share This