Attentato nel cuore di Istanbul. Morto il kamikaze, 32 feriti

 ISTANBUL (Turchia) – Attentato in pieno centro a Istanbul alle 10.30 ora locale (le 9.30 in Italia): un morto e 32 feriti, di cui due gravi. La vittima è il kamikaze, un uomo dell’apparente età  di 20 anni, che si è fatto esplodere vicino a un blindato della polizia parcheggiato davanti a un commissariato su un lato della grande piazza Taksim, sulla sponda europea della città . L’attentatore ha tentato di salire sul pullman: respinto dagli agenti, ha fatto esplodere la bomba che aveva legata al corpo. Nella piazza la polizia ha poi trovato altri ordigni inesplosi, disinnescati dagli artificieri.

AUDIO – Sfida all’accresciuta credibilità  della Turchia di Antonio Ferrari

Attentato in centro a Istanbul Attentato in centro a Istanbul Attentato in centro a Istanbul Attentato in centro a Istanbul Attentato in centro a Istanbul Attentato in centro a Istanbul Attentato in centro a Istanbul Attentato in centro a Istanbul

DUE FERITI GRAVI – I feriti sono 15 poliziotti e 17 civili. Due agenti sono gravi ma, dopo essere stati sottoposti a interventi chirurgici d’urgenza, non rischiano la vita. La piazza era come sempre molto affollata, anche perché era in corso una manifestazione di protesta di studenti. Nessun italiano è rimasto coinvolto nell’attacco. «Al termine di una lunga e accurata serie di controlli effettuati dal Consolato generale d’Italia a Istanbul, possiamo escludere che vi siano cittadini italiani fra i civili feriti» ha detto l’ambasciatore Gianpaolo Scarante.

CONDANNA DI ERDOGAN – Il premier turco Tayyip Erdogan, in visita a Mardin nel sud-est a maggioranza curda, ha condannato l’«atto terroristico» e avvertito che «chi minaccia la pace, la sicurezza e lo sviluppo della Turchia non sarà  tollerato. Questi attacchi – ha aggiunto – non fermeranno la Turchia dal raggiungere i suoi obiettivi di pace, fratellanza e sviluppo». Domenica la polizia di Istanbul ha arrestato 16 presunti appartenenti a un gruppo clandestino di estrema sinistra, il Partito-Fronte di liberazione del popolo rivoluzionario (Dhkp-C): non è chiaro se ci sia un collegamento con l’attentato, ma lo stesso gruppo rivendicò un attacco suicida compiuto sempre contro la polizia e nella stessa piazza Taksim nel gennaio 2001 (morirono il kamikaze, un uomo, e un poliziotto). Il 10 settembre dello stesso anno una donna, molto probabilmente affiliata al Dhkp-C, si fece esplodere davanti al commissariato di polizia di piazza Taksim, causando la morte di due agenti e il ferimento di una ventina di persone, fra cui 13 poliziotti.

IPOTESI AL QAEDA – Le modalità  dell’attentato e il fatto che sia stato compiuto da un kamikaze inducono gli inquirenti a pensare a un’azione di Al Qaeda e farebbero escludere un attacco dei ribelli curdi. Questi ultimi, nella loro lunga e sanguinosa lotta contro il governo di Ankara, hanno fatto ricorso a un kamikaze solo una volta, in un attentato compiuto nella capitale turca nel 2003. Al Qaeda invece, negli ultimi anni, ha messo a segno in Turchia diversi attacchi suicidi. Ma diversi osservatori ricordano che proprio domenica scadeva l’ultima tregua unilateralmente dichiarata dal Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk), che chiede al governo di Ankara di avviare un dialogo con i responsabili del movimento separatista


Related Articles

Il piano di Trump, l’attacco del secolo al diritto e ai palestinesi

Trump annuncia il suo piano e offre uno Stato ai palestinesi. In realtà ciò che propone è solo una entità fantoccio, senza sovranità.

Crescono spese militari e armamenti: nel 2017 2,6 milioni di euro all’ora

Le spese militari in Italia continuano a crescere, nonostante le dichiarazioni contrarie della politica. Nel 2017 l’Italia spenderà almeno 23,4 miliardi di euro

Intervista allo storico Del Boca: «Haftar, il generale della Cirenaica, fallirà»

«La verità è che la guerra civile non è mai finita. Conte omaggia Haftar, ma Salvini e il governo italiano stanno con Serraj: fa il lavoro sporco di “guardia costiera” contro la disperazione dei migranti»

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment