Telecom Dossier illegali su Vieri “Tronchetti conferma che il mandante era l’Inter”

MILANO – Per l’avvocato di Christian Vieri era l’Inter il mandante dell’attività  di spionaggio nei confronti del calciatore. E la conferma sarebbe arrivata nell’udienza civile a porte chiuse di ieri nella quale ha deposto l’ex presidente di Telecom Marco Tronchetti Provera. «La sua testimonianza – assicura l’avvocato Danilo Buongiorno – di fatto fuga ogni dubbio sul collegamento tra Tavaroli, Moratti e l’Inter». In realtà , il manager si sarebbe limitato a ripetere quello che aveva già  dichiarato a verbale nell’inchiesta penale sui dossier illeciti. E cioè che ci sarebbe stata una chiacchierata, risalente al 1999-2000, tra lui Massimo Moratti e Giacinto Facchetti (dirigente della squadra fino alla sua scomparsa nel 2006) nella quale si decise di rivolgersi a Giuliano Tavaroli, il capo della securiy interna di Telecom, per informarsi su come gli altri club calcistici «seguissero la vita» dei loro giocatori. In quell’occasione, però, non si sarebbe parlato della necessità  di controllare Vieri.
L’ex campione nerazzurro ha avviato una causa per chiedere più di 21 milioni di euro – di cui 12 all’Inter e 9,250 a Telecom – come risarcimento per l’attività  di spionaggio di cui fu vittima quando era nell’apice della sua carriera. Pedinamenti, verifiche sulle sue frequentazioni e controllo dei tabulati telefonici che gli avrebbero procurato una forte depressione. L’incarico di raccogliere i dati, ha spiegato Caterina Plateo, dipendente di Tim, anche lei sentita nell’udienza di ieri, arrivò tra il 2002 e il 2003 da Adamo Bove, il direttore della Security morto suicida nel luglio del 2006. «Annotai le utenze più chiamate», ha detto la testimone in aula.
Decisiva, a questo punto, potrebbe rivelarsi la testimonianza di Giuliano Tavaroli, prevista per il primo febbraio. Fu lui, nel 2006, a raccontare ai pm di aver ricevuto una telefonata dalla segreteria di Tronchetti nella quale si preannunciava una richiesta di «consulenza» da parte di Moratti. In seguito, lo stesso Tavaroli avrebbe incontrato il presidente dell’Inter che gli avrebbe espresso preoccupazioni sulle frequentazioni di Vieri. E per questo l’imputato nel processo sui dossier legali avrebbe messo l’ispettore Emanuele Cipriani alle calcagna di Bobone, affinché lo seguisse in ogni spostamento. «Cipriani svolse la pratica e venne pagato autonomamente dall’Inter», disse Tavaroli. Ieri, uscendo dall’aula, Vieri ha preferito non commentare: «Parlerò solo alla fine». Ma il suo avvocato è convinto di poter dimostrare «che il mandante del dossieraggio fosse l’Inter»


Related Articles

La malasanità  di Monti

Tagliare la sanità  pubblica significa tagliare, di riflesso, anche il salario dei lavoratori. Vendola e Bersani prendono o no le distanze dall’austerity?Roberto Pizzuti ha messo in luce su queste colonne, dati Ocse alla mano, i più forti costi sul Pil della sanità  privata negli Stati Uniti a fronte di una copertura solo parziale della popolazione. Non si vede infatti in che senso la sanità  privata dovrebbe essere meno costosa e più efficiente di quella pubblica, anche a fronte dell’invecchiamento relativo della popolazione che, non v’è dubbio, contribuirà  ad accrescere le spese sanitarie.

Canapa sul balcone assolta a Cremona

Il 10 ottobre di quest’anno il Tribunale di Cremona ha assolto una donna imputata nel 2011 per avere coltivato quattro piantine di marijuana. La sentenza di proscioglimento perché il fatto non costituisce reato si deve al giudice Guido Salvini, che già quattro anni fa come giudice dell’udienza preliminare a Milano aveva assolto un altro imputato per la coltivazione in giardino di sette piantine (vedi Manifesto 11 febbraio 2010).

Lombardia, i medici denunciano: «Trasferimenti forzati all’ospedale Fiera spacciati per volontari»

Intervista a Cristina Mascheroni, presidente dell’Associazione Anestesisti e Rianimatori Lombardi. “Gallera ha ignorato le nostre richieste di turnover e alloggi garantiti per i fuorisede”

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment