Exit strategy per Gheddafi 0

«No massacres, no bombing, no violence» contro i civili. Con queste parole ha cominciato ieri mattina il suo quotidiano briefing per la stampa straniera (che ora sta giungendo a frotte, giornalisti e media Usa in testa, guidati dalla superstar della Cnn Christiane Amanpour), il portavoce del governo Moussa Ibrahim.

Read More

Embargo alle armi sì, ma sanzione fino a dove? 0

UE Vertice dei 27 ministri europei con Hillary Clinton

Read More

Il senatore e i bordelli 0

E’ la storia dell’anziano senatore e della giovane prostituta. Non aspettatevi l’ultimo scandalo sessuale. Questa è un battaglia politica alla luce del sole. Lui è Harry Reid, capogruppo democratico al Senato, la figura più potente del suo partito dopo Obama.

Read More

Musavi e Karrubi detenuti di fatto? Proteste e appelli 0

Dove sono Mir Hossein Musavi e Mehdi Karrubi? I due leader del «movimento verde», il movimento di opposizione nato in Iran durante e dopo le elezioni presidenziali del giugno 2009, sarebbero stati portati in un luogo segreto vicino a Tehran.

Read More

Tunisi non si arrende 0

Sei i dimostranti uccisi tra sabato e ieri. Le dimissioni del premier Mohammed Ghannouchi non fermano i manifestanti che restano accampati a piazza della Kasbah, dove ha sede il governo tunisino

Read More

Uranio impoverito al poligono, trovate cinque casse 0

BASE DI QUIRRA

CAGLIARI. Ormai non ci sono più dubbi: nel poligono interforze di Perdasdefogu c’è uranio 238, cioè uranio impoverito. La svolta nell’inchiesta – aperta a metà  gennaio dalla procura della Repubblica di Lanusei per fare chiarezza sui numerosi casi di linfoma di Hodgking registrati in questi anni tra la popolazione – è arrivata sabato sera, al termine delle ispezioni ordinate dal procuratore Domenico Fiordalisi.

Read More

Berlusconi e la battaglia finale contro la Costituzione 0

Nel programma di guerra di Berlusconi alle istituzioni dello Stato di diritto, al primo posto c’è il regolamento dei conti con l’indipendenza della giurisdizione. Le aggressioni (e le intimidazioni) di Berlusconi contro i magistrati, che per la natura della loro funzione devono esercitare il fastidioso compito di controllare il rispetto delle regole da parte di tutti, sono una costante da 17 anni, da quando l’eroe è «sceso in campo» per liberare l’Italia dal giogo dei comunisti.

Read More

Immigrati. I giovani laici della seconda generazione 0

“Ma attenti alla nostra identità  la fede va vissuta anche qui”. «L’islamizzazione del nostro Paese è una fobia, non un pericolo reale: l’integrazione la faranno proprio i bambini, capaci di declinare la fede nella società  in cui vivono».

Read More

Dai filosofi greci agli hippy i capelli raccontano la Storia 0

Non esiste popolo che non abbia dato il suo contributo alla costruzione di una sorta di enciclopedia universaleSe la barba è il velo maschile per i seguaci di Maometto, la capigliatura è il velo femminile per San Paolo

Read More

Beni comuni. Pratiche egemonicbhe nella rete 0

Internet è la frontiera dove le regole della proprietà  privata mostrano la loro violenza ordinatrice. Ma è anche il contesto nel quale le grandi imprese high-tech provano a piegare la comunicazione ai loro interessi. La restistenza a questo tentativo di espropriazione passa attraverso una concezione del comune che prenda congedo dal diritto privato e pubblico

Read More

«Speculazioni edilizie dietro il progetto per il Cie a Campalto» 0

VENEZIA Associazioni e movimenti cittadini si mobilitano contro la decisione di Maroni. Dice no anche il consiglio comunale

Read More

Padova tende migranti. La protesta contro le espulsioni 0

Da quattro notti sono accampati davanti alla prefettura di Padova, ieri sono saliti sulle impalcature della basilica di Sant’Antonio e hanno srotolato uno striscione. Sono 43 nigeriani, marocchini e senegalesi che hanno pagato 1.500 euro a dei truffatori con la garanzia del permesso di soggiorno

Read More

Il regime della diseguaglianza, come togliere ai poveri e dare ai ricchi 0

L’abolizione dell’imposta di successione è la misura che più di tutte rappresenta il nocciolo ideologico del berlusconismo, il suo manifesto economico. Fatta in nome della libertà , cristallizza la società  immobile, in nome della destra modernizzatrice. Ma sono molti i provvedimenti che in un quindicennio sono stati adottati per ratificare i rapporti di forza esistenti in una società  sempre più ingiusta

Read More