Un killer che in Italia miete tremila vittime all’anno

L’impiego dell’amianto è stato bandito dal nostro Paese da quasi 20 anni ma ne restano nell’ambiente 5 quintali per ogni cittadino. L’Italia è stata il secondo paese produttore europeo e tra i principali consumatori di amianto. Secondo le stime del Cnr e di Ispesl ci sono ancora 32 milioni di tonnellate di amianto sparse per il territorio nazionale e un miliardo circa di metri quadri di coperture in eternit sui tetti. Secondo il Registro Nazionale Mesioteliomi i più colpiti sono gli operai che lavorano la fibra, seguiti dai famigliari e dagli abitanti delle zone vicine ai grandi centri di pericolo, come Casale Monferrato. L’Agenzia dell’Oms per la ricerca sul cancro (Iarc) classifica l’amianto come sicuramente cancerogeno per l’uomo, capace di provocare tumori della pleura (mesoteliomi), del polmone, della laringe, dell’ovaio.


Related Articles

La termoelettrica di Huexca

Sono ormai 74 le comunità  rurali riunite nel Comitato di Resistenza di Huexca che si oppongono al Proyecto Integral Morelos. Tutto è cominciato quando alcuni abitanti e un gruppo locale di ambientalisti hanno chiesto che fossero resi pubblici gli studi di impatto ambientale di questo megaprogetto energetico nello stato di Morelos, nel centro del Messico.

Con le nostre mani. Un’estate all’insegna dell’autoproduzione

  Autoproduzione – Foto: ofcourseitalian.com

I can change the world / With my own two hands / Make a better place / With my own two hands. Così Ben Harper in una delle sue canzoni più famose. E così forse dovremo fare un po’ anche noi, che ne dite? Alzare un attimo gli occhi da queste righe e guardarci le mani. Prenderci un po’ di tempo per osservarle e chiederci… in quante cose mi sostengono e mi aiutano? In quante non riescono a farlo?

Centosette morti alla Mar­lane, ma «il fatto non sussiste»

Calabria. Sette dirigenti della famosa fabbrica tessile di Praia a Mare erano accusati di disastro ambientale, omicidio colposo plurimo e lesioni. Tra gli imputati principali il conte Marzotto. La difesa annuncia il ricorso in appello

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment