GOTHA

Oggi, dopo una falsa partenza, perché questo lo dobbiamo dire, probabilmente non abbiamo reso quanto pensavamo di rendere, ma ci sono state evidentemente delle circostanze assolutamente sfavorevoli che non ci hanno consentito di produrre il massimo sforzo per raggiungere il massimo risultato possibile, bene dopo questa falsa partenza, ma anche dentro questa falsa partenza abbiamo sempre garantito e assicurato un impegno costante verso i problemi della città . Oggi siamo in grado di ripresentarci e di dire noi veramente vogliamo fare qualcosa di positivo per quest’area, perché lo sviluppo e la ricchezza di quest’area, e lo sviluppo e la ricchezza dell’intera regione Campania, e dell’intero litorale… io ho fatto in modo che venissero a visitare, a vedere, toccare con mano perché una cosa è che uno le racconta eh ehhh agli altri le bellezza, le memorie, le tradizioni dei luoghi, la storia, altra cosa è quando vengono, vedono, toccano con mano e se ne vanno colpiti dalle straordinarie potenzialità  che offre Pozzuoli (applausi). E io come diceva Pasquale ho cercato di portare il Gotha del partito e del governo a Pozzuoli (…) (Nicola Cosentino incontra gli elettori; 9 maggio 2011)


Related Articles

Un’amara medicina

Nella conferenza stampa che ieri sera ha fatto seguito al Consiglio dei ministri il nuovo governo presieduto dal professor Mario Monti ha dato una confortante prova di stile. Ha mostrato agli italiani che hanno potuto seguirla in tv o via Internet competenza e senso di responsabilità . E l’annuncio che il primo ministro rinuncerà  ai compensi che gli spettano è un segno di compartecipazione ai sacrifici richiesti che va sicuramente apprezzato.

E l’avversario non c’è più

A ogni osservatore ragionevole, le ragioni perché Letta, compiuta la riforma elettorale, mandi a casa il governo, dovrebbero apparire evidenti. Non ritorno sulle ragioni morali e di etica pubblica, già altre volte evocate.

L’appello per il caso Ruby L’accusa: 7 anni a Berlusconi sentenza severa ma giusta

La Procura generale chiede di confermare la pena. L’avvocato Coppi: difeso bene un verdetto indifendibile

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment