Benzina a un passo dai due euro “A Pasqua la soglia sarà  superata”

I Due euro al litro sono a un passo. Il consueto rilevamento di Quotidiano energia evidenzia un maxi aumento di Ip (+4 cent euro al litro) sulla benzina e prezzi raccomandati in salita anche con Eni (+0,7 sulla verde e +0,4 sul diesel). Il market leader nel giro di poco più di 15 giorni ha messo mano ai prezzi con rincari rispettivamente di 3,8 e 2,4 centesimi di euro al litro. I prezzi praticati sul territorio, quindi, sono ancora in salita con la media nazionale a oltre 1,83 per la verde e a ridosso di 1,76 per il gasolio mentre le punte massime ormai vedono al Centro Italia la verde oltre 1,93 euro e il diesel a un passo da 1,80. 
Ecco perché secondo la Faib Confesercenti entro Pasqua si potrebbe arrivare ad abbattere la soglia psicologica dei 2 euro per la verde mentre gli agricoltori della Cia, mettono in guardia sui pesanti contraccolpi sul settore. La Cia ricorda che con 2 euro si possono acquistare al dettaglio 1,5 litri di latte fresco, 1,5 chili di mele, 2 di pasta, 2 chili di arance, 10 uova fresche o 2,5 chilogrammi di cicoria o broccoletti. Per Federconsumatori e Adusbef «la situazione è insostenibile: rispetto a gennaio 2012 ogni automobilista paga, per i propri rifornimenti, 2 pieni al mese, 16 euro in più. E in assenza di interventi del governo, la verde arriverà  a 2 euro al litro con ricadute che si aggraveranno ulteriormente, in maniera drammatica».


Related Articles

I libri di Barnes & Noble al capitolo finale

Altri 60 milioni di rosso, il Fondo Liberty si defila: ora rischia la chiusura.  Investitori in fuga: il successo negli e-book non salva il concorrente di Amazon 

Telecom, non cambiano le offerte per La7

Rete e possibili svalutazioni al centro del piano industriale di febbraio   

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment