Le tappe per arrivare alla convention di Tampa

Marzo sarà  un mese particolarmente intenso, con altre date importanti ancora in calendario. Il prossimo appuntamento è per sabato, con i caucus (assemblee popolari) in Kansas, e poi ancora il 13 con l’Alabama, il Mississippi e le Hawaii. Ad aprile ci saranno poi otto consultazioni, tra cui, il 3, nel District of Columbia della capitale Washington e il 24 nello Stato di New York. A maggio la corsa sarà  ormai in discesa, fino all’ultimo appuntamento del 26 giugno, nello Utah, che chiuderà  la partita. A tre mesi dall’inizio delle primarie ancora non è chiaro chi sarà  il vincitore sul fronte repubblicano. Nonostante la vittoria dimezzata, la matematica gioca in favore di Mitt Romney: con le sei vittorie incassate al Super Tuesday, più altre sei ottenute nelle 11 tornate precedenti, punta alla conquista dei 1.144 delegati necessari per ottenere la nomination, anche se probabilmente non riuscirà  a raggiungere il quorum. Mancano ancora otto mesi alle elezioni presidenziali, una logorante serie di primarie e caucus. Passata l’estate, con il candidato gop ormai designato, la sfida si concentrerà  tra lo sfidante ufficiale e il presidente. Dunque via ai dibatti diretti. Il primo si svolgerà  il 3 ottobre, all’Università  di Denver, in Colorado. Poi sarà  la volta dei candidati vicepresidenti, l’11 ottobre, al Centre College di Danville, in Kentucky. E ancora, il 16 ottobre ci sarà  un secondo dibattito presidenziale, all’Università  di Hofstra a Hempstead, nello Stato di New York, seguito dal terzo e ultimo appuntamento del genere, il 22 ottobre, all’Università  di Lynn, in Florida. L’Election Day sarà  infine il 6 novembre.
Obama può contare sul sostegno di Bill Clinton che parteciperà  alle manifestazioni per la rielezione del presidente in programma nei prossimi mesi a Los Angeles, New York e Chicago.


Related Articles

Il capo dei servizi segreti scelto come vice l’ultima mossa del regime

Suleiman ora è candidato alla successione. Abile negoziatore, potrebbe dare continuità  alle relazioni con Stati Uniti e Israele. Ma la sua nomina potrebbe non bastare a placare l’ira dei manifestanti

Primarie in Argentina, al centro il tema della riforma del lavoro

Argentina. Domani le primarie per scegliere i candidati alle presidenziali del 27 ottobre. I due favoriti concentrano l’80% delle intenzioni di voto

“Ora prenderemo i complici di Mladic”

La promessa del presidente Tadic. Tensione a Belgrado: oggi in piazza contro l’estradizione. Agli agenti che lo hanno arrestato ha offerto grappa “Seppellitemi con mia figlia”

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment