Lavoro, emorragia di posti: disoccupazione all’11,2%, record dal 1999

Continua l’emorragia di posti di lavoro
La crisi colpisce ancora: continua, infatti, l’emorragia di posti di lavoro in Italia. A dicembre, secondo i dati provvisori diffusi dall’Istat, gli occupati sono 22 milioni 723mila, in diminuzione dello 0,5% rispetto a novembre (-104mila) e dell’1,2% su base annua (-278mila). Il calo dell’occupazione riguarda sia gli uomini che le donne.

Scende lievemente il tasso di disoccupazione giovanile
A dicembre il tasso di disoccupazione dei 15-24enni scende lievemente su base mensile attestandosi al 36,6% dal 36,8% di novembre. Secondo i dati provvisori diffusi dall’Istat gli under 25 in cerca di lavoro sono 606mila e rappresentano il 10% della popolazione della fascia d’età  tra i 15 e i 24 anni. Il tasso di disoccupazione giovanile, a dicembre, è dunque calato di 0,2 punti percentuali rispetto a novembre mentre è aumentato di 4,9 punti su base annua.


Related Articles

Boccata d’ossigeno ai bilanci dei Comuni

Allentato il Patto di stabilità interno: 1 miliardo in più per gli investimenti   

Chi guadagna e chi perde con la Finanziaria

Gli effetti della revisione di aliquote, detrazioni e assegni familiari. E dell’aumento dei contributi Un’analisi delle prime buste paga

È arrivata a 800 la conta dei morti

BANGLADESH Dopo l’implosione del palazzone-fabbrica, chiuse 16 aziende tessili «pericolose». E ancora non è finita. Clima teso: i padroni della Bgmea avviano rimborsi ricattatori

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment