Sono 100 mila i bambini maltrattati in Italia. Ma non c’è un monitoraggio

ROMA – Trascuratezza materiale o affettiva, violenza assistita, fisica o psicologica, abusi sessuali: sono circa100 mila i minori vittime di maltrattamenti nel nostro paese. Lo dice la prima indagine quali-quantitativa sul fenomeno realizzata da Cismai e Terres des hommes. La ricerca, presentata oggi a Roma, è stata condotta su un campione di 31 comuni italiani che hanno fornito i dati relativi ai minori in carico dei Servizi sociali. Le informazioni raccolte hanno fatto emergere che le violenze riguardano lo 0,98% dei minori residenti, cifra che rende possibile la stima di circa 100 mila minori maltrattati su tutto il territorio nazionale. Secondo l’indagine, inoltre, la maggior parte dei casi riguarda le bambine.Una situazione allarmante, secondo le due organizzazioni che hanno promosso l’indagine e che ora chiedono al nostro paese di dotarsi di un sistema di monitoraggio nazionale per raccogliere i dati sul fenomeno e portare avanti adeguate politiche di prevenzione e contrasto. Un intervento chiesto al nostro paese anche dal Comitato Onu per la Convenzione dei diritti dell’Infanzia. E sulla necessità di una mappatura concorda anche il Garante dell’Infanzia e dell’adolescenza Vincenzo Spadafora: “Bisogna individuare le misure più idonee sia a livello politico che culturale per contrastare il fenomeno –sottolinea –quello dell’abuso è un problema reale con il quale migliaia di bambini fanno i conti quotidianamente”.

L’indagine fa parte della Campagna “indifesa” di Terre des Hommes, nata per garantire alle bambine di tutto il mondo istruzione, salute, protezione dalla violenza e dagli abusi, con azioni di prevenzione e contrasto di alcune tra le peggiori forme di discriminazione che colpiscono le bambine nel mondo, dalle “bambine domestiche” del Perù e dell’Ecuador, alle “spose bambine” del Bangladesh, alle “mamme bambine” della Costa d’Avorio alle “bambine salvate dall’infanticidio” dell’India e alla prevenzione degli abusi sulle bambine in Italia. E proprio per aprire un dibattito nazionale su questi temi, Cismai ha organizzato per il 2013 gli Stati generali sul maltrattamento all’infanzia in Italia, che si concluderanno a Torino il 12 e 13 dicembre prossimi con una conferenza nazionale dal titolo: “Proteggere i bambini nell’Italia che cambia”.


Related Articles

Egitto. L’attivista Sarah Hijazi, torturata in cella, si toglie la vita

Arrestata con altre 57 persone per aver partecipato nel 2017 al concerto della band libanese Mashrou’ Leila e aver sventolato la bandiera arcobaleno, in carcere aveva subito brutali violenze

Frontex e Eurosur, cosa sono

Frontex, Eurosur

Gli inquietanti nomi di due iniziative di controllo delle frontiere dell’Unione Europea, che dovrebbero limitare l’immigrazione clandestina e “aiutare” i clandestini

Caso Mastrogiovanni, tutti condannati

Salerno. Medici e infermieri colpevoli per la morte del maestro in Tso

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment