Gruppi paramilitari con Alba dorata in Grecia torna l’Incubo del Golpe

Dopo il delitto del rapper di sinistra Pavlos Fyssas, si scopre che il partito neonazista Alba dorata, secondo i sondaggi la terza forza politica greca, è il braccio parlamentare di «un’organizzazione criminale con le caratteristiche di un’associazione per delinquere e con una struttura militare». Parole pesanti quelle del ministro dell’Interno Ioannis Michelakis, a Roma per un vertice a sostegno della collega italiana Cécile Kyenge, bersagliata da attacchi razzisti. Nonostante le denunce di numerosi intellettuali, la politica greca aveva ridotto a fenomeno marginale le scorribande delle squadre d’assalto, che imitavano le «camicie brune» del nazionalsocialismo, ritenendolo al massimo la folcloristica appendice della protesta contro i sacrifici imposti dalla crisi. Visione miope, anche perché nessuno ha voluto riflettere su un dato agghiacciante: nelle ultime elezioni, come aveva denunciato il settimanale To Vima, più d’un poliziotto su due aveva votato per Alba dorata. E ora, grazie alle confessioni di uno dei fondatori del partito, To Vima ha scoperto l’esistenza di squadre organizzate e violente.

Testualmente, «Alba dorata ha una struttura paramilitare di tremila uomini disposti a tutto. Inoltre è dotata di circa 50 falangi, con molti membri pronti a gettarsi negli scontri di piazza e altrettante squadre, di sei membri ciascuna, per compiere attacchi mirati sotto la guida di tre persone del partito». Tutto questo non sarebbe potuto accadere senza preziose complicità. Vengono i brividi a pensare che, seguendo le indagini sull’omicidio di Fyssas, vi sono state le dimissioni di due altissimi gradi della polizia, i generali Dikopoulos e Kaskanis. Durante un’operazione investigativa, a quanto pare, ad alcuni neonazisti è stato consentito di andarsene e di evitare l’ arresto.

Tardivamente, si sta cercando di correre ai ripari. È pur vero che l’assassinio del rapper ha interrotto la crescita di Alba dorata, ma ora ci si chiede se il partito possa sedere in Parlamento e se non debba essere dichiarato fuorilegge, visto che alcuni parlamentari sarebbero in stretto contatto con le strutture paramilitari e violente.
Antonio Ferrari


Related Articles

La commedia tedesca

   Ad agosto la Cancelliera ha approvato l’assenza di tetti agli interventi

BRUXELLES. ALLA vigilia di una importante riunione del Consiglio della Bce, che oggi dovrà  confermare nei dettagli quanto già  annunciato il 2 agosto, Draghi e la
Merkel tacciono.

“La NSA può intercettare quasi tutto”

Quartier generale NSA

Il Wall Street Journal scrive che l’agenzia può controllare praticamente qualsiasi cosa accada online negli Stati Uniti, purché un tribunale la autorizzi

Il motore cinese rallenta

La «fabbrica del mondo» perde colpi, diminuiscono anche le importazioni. Le borse internazionali reagiscono male e vanno giù, da quelle asiatiche a quelle europee fino a Wall Street

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment