Casa, in arrivo 4 miliardi per agevolazioni e housing sociale

Il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi sottolinea, in conferenza stampa a Palazzo Chigi, come la politica per la casa sia essenziale e il governo “intenda dare un ulteriore segnale entro la fine dell”anno per affrontare la questione con strumenti innovativi”. Uno di questi riguarda la “morosita” incolpevole, tema drammatico che ci e” stato segnalato da tutti i Comuni e che affronteremo, non solo con la consueta proroga degli sfratti, ma trattandosi di persone che hanno sempre pagato l”affitto, abbiamo introdotto questa nuova categoria e dedicato un fondo di 40 milioni di euro da mettere a disposizione”. Ancora: “E” stato implementato il tradizionale fondo affitto che si era esaurito e ora e” stato portato a 100 milioni di euro. C”e” anche il tema della cedolare secca, molto agevolata”. Infine, le agevolazioni per “l”acquisto prima casa e per le fasce deboli che hanno contratto mutui che non possono pagare. Sara” possibile posticipare le rate e un fondo ad hoc provvedera” a pagare gli interessi”. Le agevolazioni sull”acquisto della prima casa varranno non solo “per le giovani coppie ma anche per i lavoratori atipici”. La cifra complessiva per agevolazioni prima casa ed housing sociale destinata dal governo sara” di 4 miliardi di euro. (DIRE) 

© Copyright Redattore Sociale


Related Articles

Bologna, due morti per overdose in sette giorni: “Puntare su riduzione del danno”

 

Dopo i due episodi i Radicali chiedono una stanza per il consumo controllato. Per Andrea Albano, operatore dell’unità  mobile della cooperativa Nuova Sanità , servono strutture come il Drop in, chiuso nell’estate scorsa

2013, anno zero del Welfare: una speranza, il Servizio Civile

   Rianimare il Welfare – Foto: gondwanasud.org

Quello appena passato è stato, come già  abbiamo riportato sul nostro portale, un anno nero per il terzo settore: le riduzioni e il blocco degli stanziamenti, sono state pesantemente sentite in tutti i campi, segnatamente quello del welfare.

La definizione più pregnante è stata fornita dal segretario generale dello Spi-Cgil Carla Cantone, la quale ha parlato di “anno zero del welfare pubblico”, con decisioni che rischiano di abbandonare al proprio destino le fasce più deboli della popolazione.

GALERA SPRECONA

 

IN CELLE VECCHIE E SPORCHE 70MILA DETENUTI. MENTRE DIRIGENTI E MINISTRI DELLA GIUSTIZIA SPENDONO. PER CASE, AUTO BLU E PRIVILEGI

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment