LA CAMERA APPROVA L’ACCORDO SUL TAV

La ratifica del trattato passa ora all’esame del Senato per il via libera definitivo. Una seduta contrassegnata da momenti di acceso dibattito, con le accuse incrociate di «fascismo» tra M5s e Pd. La fulminea ratifica del trattato è stata effettuata in vista del bilaterale Letta Hollande sul Tav prevista a Roma il 20 novembre. Ci sarà anche il movimento No Tav in piazza. «Bisogna convincere i francesi a proseguire un’opera sulla quale hanno espresso concrete perplessità». Per questo si sta seguendo «una prassi pazzesca» per «simulare di corsa l’approvazione del Trattato». In pratica si è fatto sbarcare il Trattato alla Camera «per ratificarne metà» sostiene il Movimento 5 stelle. «La Ratifica – spiega il deputato di Sel Giorgio Airaudo – prevede per la sua realizzazione la prevalenza del diritto francese rispetto a quello italiano». Gravissima la conseguenza: «Essendo il diritto francese meno strutturato e meno vincolante sulle norme antimafia, è incomprensibile, inaccettabile e incostituzionale che un’opera che impegna molti appalti e subappalti e cospicue risorse venga sottratta alla massima trasparenza e alle tutele massime possibili dell’ordinamento antimafia italiano».


Related Articles

Ttip: la «coalizione» non è d’accordo. Slitta il voto

Strasburgo. Se la grande coalizione non è d’accordo, non si vota. Le larghe intese tra Socialisti, Popolari e Liberali che costituiscono la maggioranza nel Parlamento europeo rischiavano di vacillare in aula

Ecomafia 2017: 71 reati al giorno, business da 13 miliardi, ma la legge funziona

17 mila nuovi immobili abusivi nel 2016; gli incendi dolosi hanno mandato in fumo più di 27 mila ettari; i reati ambientali accertati sono stati 25.889

Risveglio italiano

La battaglia dell’acqua in corso da alcuni anni nel nostro Paese ha già  prodotto due risultati di grande importanza storica sul piano politico-culturale. Il primo riguarda l’affermazione in seno alla società  italiana di milioni di persone che pensano che le nostre società , per funzionare in maniera giusta e corretta, devono essere fondate su una reale partecipazione dei cittadini al governo della res publica.

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment