Droga, troppe coincidenze nella ricerca

Le accuse mosse all’ex Diret­tore del Dipar­ti­mento Poli­ti­che Anti­ droga di affi­dare a pri­vati la rea­liz­za­zione di studi epi­de­mio­lo­gici, sot­traen­doli a cen­tri di ricerca pub­blici

Olimpia de Gouges , il manifesto redazione • 23/7/2014 • Copertina, Droghe & Dipendenze • 1595 Viste

Sulle accuse mosse all’ex Diret­tore del Dipar­ti­mento Poli­ti­che Anti­ droga, di affi­dare a pri­vati la rea­liz­za­zione di studi epi­de­mio­lo­gici, sot­traen­doli a cen­tri di ricerca pub­blici (si veda il capi­tolo «Ser­pel­loni vs Cnr» nel 5° Libro bianco sulla legge Fini-Giovanardi), basta fare un giro in rete e tro­vare infor­ma­zioni inte­res­santi e suf­fi­cienti per far sor­gere il sospetto che non siano pro­prio infondate.

Così a spul­ciare sul sito dell’amministrazione tra­spa­rente del Governo (www?.governo?.it) si tro­vano gli ultimi «Accordi tra ammi­ni­stra­zioni (art. 15 legge n.241/1990)» con­clusi dal Dpa con vari enti e orga­ni­smi. Tra que­sti, ben tre con­clusi con il Dipar­ti­mento di Socio­lo­gia e Diritto dell’Economia dell’Università di Bolo­gna per la rea­liz­za­zione di inda­gini cam­pio­na­rie sulla popo­la­zione gene­rale (Gps-Dpa 2014, finan­ziato per € 212.000) e stu­den­te­sca (Sps-Dpa, € 132.000) e per la stima dei con­su­ma­tori con biso­gno di trat­ta­mento (Pdu-Dpa 2014, € 100.050). E sul sito dell’Università (www?.sde?.unibo?.it) vi sono infor­ma­zioni che sem­brano con­fer­mare il sospetto che, pur attra­verso il «fil­tro» del Dipar­ti­mento di Socio­lo­gia, a rea­liz­zare le inda­gini per il Dpa siano sem­pre gli stessi sog­getti e cioè la Società Explora s.n.c. di Vit­ta­dello Fabio & c. Ricerca ana­lisi sta­ti­stica, di Vigo­dar­zere (Padova) e il Con­sor­zio Uni­ver­si­ta­rio di Eco­no­mia e Mana­ge­ment – Cueim di Verona. Per una strana coin­ci­denza o biz­zar­ria del destino, infatti, i vin­ci­tori dei bandi di sele­zione per asse­gni di ricerca e inca­ri­chi di col­la­bo­ra­zione indetti dal Dipar­ti­mento di Socio­lo­gia per la rea­liz­za­zione dei pro­getti del Dpa sono «vicini» appunto alla Explora e al Cueim. Così per il Pro­getto Gps-Dpa 2014, l’incarico di 5 mesi, per un cor­ri­spet­tivo di € 32.000, è stato affi­dato al Dr. Fabio Vit­ta­dello, socio della Società Explora, già ente exe­cu­tive del pro­getto Dpa «Sur­vey 2011–2012 – Italy» e risul­tante tra i fon­da­tori del Cueim di Verona (affi­da­ta­rio dello stesso pro­getto «Survey2011-2012–Italy» e di nume­rosi altri) http://?www?.came?ra?di?com?mer?cio?la?tina?.it/?i?t?/?c?o?m?p?o?n?e?n?t?/?k?2?/?i?t?e?m?/?4?7?0?2?-?c?u?e?i?m?.?h?tml.

Per il Pro­getto Sps-Dpa il primo inca­rico (5 mesi, € 32.000) è stato asse­gnato al Dr. Paolo Vian, anche lui socio della Società Explora (http://?www?.cen?troex?plora?.it/?n?o?t?a?_?l?e?g?a?l?e?.?htm); il secondo inca­rico (5 mesi per € 12.100), all’ing. Ermanno Ancona, tito­lare della Awb Infor­ma­tica di E. Ancona & C. S.a.s. di Verona (http://?www?.awbin?for?ma?tica?.it/?c?h?i?_?s?i?a?m?o?.?h?tml), già col­la­bo­ra­tore del dr. Ser­pel­loni in nume­rosi pro­getti (Dro­net, Dream on, Por­tale Drog@news) e nella rea­liz­za­zione dell’Area riser­vata per rile­va­zione dati Nni­dac e del que­stio­na­rio on line www?.drug?freedu?.org.

In que­sti ultimi due casi, inol­tre, il com­mit­tente del pro­getto è il Cueim in col­la­bo­ra­zione con la Explora (http://?www?.awbin?for?ma?tica?.it/?p?r?o?g?e?t?t?i?.?h?tml). Per il pro­getto Pdu-Dpa 2014, infine, l’incarico (5 mesi, € 32.000), è stato affi­dato al Dr. Bruno Genetti, il quale è: socio della Società Explora, con­su­lente del Cueim (ad es. nel Pro­getto Sind del Dpa), con­su­lente ed esperto del Dpa per la rea­liz­za­zione di pro­getti (come NetOut­come) e per l’area epi­de­mio­lo­gica del por­tale Drog@news; è mem­bro del Gruppo di Lavoro «Nida Col­la­bo­ra­tion» e della Con­sulta degli esperti e degli ope­ra­tori sociali sulle tos­si­co­di­pen­denze; è esperto nazio­nale dell’indicatore Treat­ment Demand Indi­ca­tor del Punto Focale Ita­liano del Dpa e refe­rente presso l’Emcdda.

Con­fi­diamo che Patri­zia De Rosa, appena nomi­nata diri­gente ammi­ni­stra­tivo del Dpa, fac­cia rapi­da­mente chia­rezza in que­sto intrico di sca­tole cinesi.
Dos­sier Dpa su www?.fuo?ri?luogo?.it

Articoli correlati

5 per mille

One Response to Droga, troppe coincidenze nella ricerca

  1. dx ha detto:

    C’è molto di più ….
    1) nel 2013, al CUEIM il DPA ha assegnato circa 3.500.000€ in progetti (dato NON smentibile, poichè appare sul bilancio 2013 del QUEIM pubblicato online)
    2) del CUEIM, è socia anche una certa “EIHP”, una associazione di Verona con quasi TUTTI i membri appartenenti indovinate a cosa ? ma al Dipartimento Dipendenze di Verona… naturalmente (quindi VICINISSIMI al Dott. Serp.); l’altro membro è…. Bruno Genetti ! che è, con la sua ditta Explora, anche socio del Cueim a sua volta…. in pratica è socio due volte!

    forse è ora che qualche Procura indaghi sul serio… !!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »

Pin It on Pinterest

Share This