Francia: assalto a Charlie Hebdo a Parigi, morti e feriti

Francia: assalto a Charlie Hebdo a Parigi, morti e feriti

PARIGI – Due uomini armati di kalashnikov e un lanciarazzi, incappucciati e vestiti di nero, hanno fatto irruzione nella sede del giornale satirico Charlie Hebdo, a Parigi, uccidendo almeno 11 persone, tra cui due agenti. Ci sono anche dieci feriti, di cui cinque gravi. Il bilancio è stato confermato dalla Prefettura di Parigi. Quindici minuti prima dell’attacco, il settimanale satirico aveva pubblicato sul profiloTwitter una vignetta su Abu Bakr al-Baghdadi, leader dello Stato islamico (Is). I due assalitori, stando al racconto di alcuni testimoni, hanno aperto il fuoco gridando: “Vendicheremo il Profeta”.

Sulla copertina di Charlie Hebdo, campeggia una foto dello scrittore Michel Houellebecq, al centro di polemiche per il romanzo in uscita oggi “Sottomissione“, che racconta l’arrivo al potere in Francia di un presidente islamico.

Hollande sul luogo dell’attentato. Il presidente francese, Francois Hollande, è arrivato sul luogo dell’attentato, in pieno centro di Parigi: “È terrorismo”, ha detto il presidente, che ha espresso ”cordoglio per le vittime, sia giornalisti che poliziotti”. Il suo ufficio all’Eliseo ha comunicato che per le 14 è stato convocata una riunione d’emergenza del governo. Deciso l’immediato aumento del livello di allerta attentati terroristici in tutta l’Ile-de-France. Polizia e gendarmi sono stati schierati davanti a scuole, edifici pubblici e redazioni di giornali.



Related Articles

Mosca rivendica l’uccisione di al Adnani

Siria. Il portavoce e teorico dello Stato islamico sarebbe stato ucciso martedì sera da un attacco di un Su-34 dell’aviazione russa. Per il Califfato è una nuova dura perdita. Al Adnani era tra i più vicini ad al Baghdadi

La corsa ad aprire la partita Iva per sfuggire alla trappola di Renzi

Il boom prima della riforma dei minimi introdotta dal primo gennaio 2015. Per sfuggire alla tenaglia del governo 2.0 hanno aperto la partita Iva il 52,8% dei «giovani» fino a 35 anni e il 32% tra i 36 e i 50 anni. Per tutti gli altri tasse triplicate, mentre crescono i contributi

Ucraina. È ri-Nato il neonazismo in Europa

L’Ucraina, di fatto già nella Nato, vuole ora entrarvi ufficialmente. Il parlamento ha votato a maggioranza un emendamento che rende prioritario tale obiettivo

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment