Presentato a Milano Global Rights

Presentato a Milano Global Rights

Nell’ambito di Book Pride, la prima fiera dell’editoria indipendente, sabato 29 marzo il direttore di Società Informazione Olus, Sergio Segio, ha spiegato davanti a una sala piena le motivazioni che hanno spinto il Rapporto sui Diritti Globali a pensare di trasformarsi. Il Rapporto, così come si conosce da 12 anni (un unico volume di oltre mille pagine) probabilmente non esisterà più, date le difficoltà economiche ed editoriali intervenute negli ultimi due anni. L’intenzione è di sostituirlo, oppure di affiancarvi, una serie di libri che sono stati chiamati “Focus” del Rapporto e che saranno pubblicati nell’arco dell’anno, costituendo agili e tempestivi approfondimenti su temi specifici e di particolare attualità

Ma, oltre ai progetti prossimi venturi, è stata annunciata la nascita, invece già avvenuta,  di una piattaforma web Global Rights e di un magazine internazionale on line, scaricabile dallo stesso sito www.globalrights.info (è già disponibile il numero zero), edito da Società INofrmazione e diretto da Sergio Segio e Orsola Casagrande. La redazione, ancora in corso di ampliamento, vede attualmente la partecipazione di  Bibi Bozzato, J. M. Arrugaeta, Berna Ozgencil, Simona Malatesta, Vroni Plainer, Yado Uzun , Guglielmo Guglielmi, Mauro Guglielminotti, Susanna Ronconi, Maurizio Leonelli.

Si tratta di due nuovi e concreti progetti che andranno a integrare e ampliare il lavoro di ricerca e analisi portato avanti dal Rapporto in questi anni.

Nella presentazione di sabato al Book Pride, il regista e attore Renato Sarti ha catturato la platea con la recitazione di alcuni brani del suo intenso lavoro, Chicago Boys.

GR-Book pride GR-Book-pride3

 



Related Articles

China Sees Itself at Center of New Asian Order

Beijing Builds Roads, Pipelines, Railways and Ports to Bind Itself to Region

Sangue a Gerusalemme due israeliani uccisi nella Città vecchia

Agguato ad una famiglia.Ferito anche un bimbo L’aggressore palestinese abbattuto dalla polizia

L’orizzonte perduto della trasformazione

Le parole della polis. «Democrazia cercasi» di Stefano G. Azzarà per Imprimatur editore. Bonapartismo, esaltazione acritica dell’individualismo. Quanto la sinistra aderisce al liberismo

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment