Whirl­pool conferma le chiusure Dodici ore di sciopero in tutti i siti

Whirl­pool conferma le chiusure Dodici ore di sciopero in tutti i siti

Un incon­tro durato pochi minuti quello di ieri a Roma tra Whirl­pool e sin­da­cati, giu­sto il tempo per con­fer­mare l’intenzione di smo­bi­li­tare Cari­naro e il cen­tro di ricer­che pie­mon­tese di None, più il tra­sfe­ri­mento della pro­du­zione di Alba­cina a Melano (1.335 esu­beri) e le con­fe­de­ra­zioni hanno abban­do­nato il tavolo.

La deci­sione di porre il ritiro delle chiu­sure come pre­giu­di­ziale al con­fronto era stata presa in una lunga riu­nione di coor­di­na­mento su richie­sta dei lavo­ra­tori caser­tani, che ieri hanno bloc­cato l’accesso ai magaz­zini merce. Fim, Uilm e Ugl hanno seguito l’indicazione. Dif­fe­rente la posi­zione della Fiom: i ver­tici nazio­nali avrebbe voluto discu­tere col gruppo sta­tu­ni­tense, forse per non lasciare la trat­ta­tiva inte­ra­mente in mano al pre­mier Mat­teo Renzi, che sabato a Pom­pei aveva annun­ciato un suo inter­vento diretto; la dele­ga­zione cam­pana invece avreb­bero pre­fe­rito la linea dura. Il con­fronto si è fer­mato comun­que: con l’abbandono delle altre sigle, anche la Fiom ha deciso di sospen­dere la discus­sione, pre­fe­rendo non spac­care il fronte.

Così nel pome­rig­gio tutti insieme hanno deciso 12 ore di scio­pero entro il 10 mag­gio in tutti i siti pro­dut­tivi del gruppo, men­tre per la festa dei lavo­ra­tori Cgil, Cisl e Uil della Cam­pa­nia saranno a Carinaro.

«Va rispet­tato l’accordo del 3 dicem­bre 2014 che l’azienda ben cono­sceva al momento dell’acquisto di Inde­sit e che non può con­si­de­rare carta strac­cia e con esso i lavo­ra­tori da licen­ziare», il com­mento del segre­ta­rio gene­rale della Fim, Marco Ben­ti­vo­gli. Il pros­simo incon­tro con la mul­ti­na­zio­nale avverrà al Mise lunedì pros­simo, domani i con­fe­de­rali inter­ver­ranno in com­mis­sione Lavoro del Senato ma chie­dono l’impegno del governo con una con­vo­ca­zione a Palazzo Chigi. «E’ impos­si­bile che un colosso come Whirl­pool pre­senti un piano indu­striale per l’Italia senza che la pre­si­denza del Con­si­glio e il mini­stero dello Svi­luppo eco­no­mico non ne sapes­sero nulla – dichiara il segre­ta­rio regio­nale Fiom delle Mar­che, Giu­seppe Ciar­roc­chi -. C’è un gioco delle parti ad alto tasso di com­me­dia dell’arte».

Imper­tur­ba­bili alla Whirl­pool: «Mas­sima dispo­ni­bi­lità al con­fronto, restiamo for­te­mente con­vinti della vali­dità del piano indu­striale. Gli inve­sti­menti, pari a 500 milioni, rilan­ciano il paese, ponen­dolo al cen­tro della stra­te­gia euro­pea dell’azienda». Nei pros­simi giorni con­vo­che­ranno le Rsu dei sin­goli sta­bi­li­menti per spie­gare la stra­te­gia. «La Fiom ha riba­dito la pro­pria con­tra­rietà alle chiu­sure e ai licen­zia­menti e la pro­pria dispo­ni­bi­lità a ripren­dere un con­fronto», hanno spie­gato i capi­de­le­ga­zione Michela Spera e Gianni Venturi.

Il timore è che il governo possa strap­pare una ridu­zione degli esu­beri che lasci in piedi Cari­naro (815 dipen­denti diretti) in una ver­sione ridi­men­sio­nata, in modo da spo­stare il pro­blema un po’ più in là nel tempo. «Per sal­vare dav­vero la pre­senza indu­striale in Cam­pa­nia – spiega Andrea Amen­dola, segre­ta­rio della Fiom par­te­no­pea – biso­gna fer­mare lo scippo delle pro­du­zioni verso Mar­che e Lom­bar­dia e fare da noi il polo delle lava­trici: a Napoli c’è già la gamma alta, nel caser­tano si faceva l’altro seg­mento prima che venisse spo­stato in Turchia».



Related Articles

Frena l´inflazione e cambia il paniere

Primi effetti delle liberalizzazioni: fuori le tariffe degli avvocati. A gennaio prezzi in crescita dell´1,7%, indice più basso dal ‘99

Giustizia sociale, Italia ventitreesima in Ue. Il peso del gap generazionale

Peggio di noi solo Ungheria, Bulgaria, Romania e Grecia. Cattiva la gestione dei tagli attuati dai paesi più colpiti dalla crisi. Il rapporto della fondazione tedesca Bertelsmann Stiftung rileva come negli ultimi anni si sia allargata la forbice fra nord e sud-est Europa

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment