“Sanzioni ai medici contrari ai vaccini ” L’ira dei camici bianchi: ipotesi folle

“Sanzioni ai medici contrari ai vaccini ” L’ira dei camici bianchi: ipotesi folle

La versione finale del Piano sarà discussa martedì prossimo dalla Conferenza Stato-Regioni. Solo allora la querelle sulle sanzioni ai medici “infedeli” troverà una parola definitiva.
Sembra invece destinato all’approvazione senza problemi il provvedimento sui vaccini come requisito per andare a scuola. Il certificato con le immunizzazioni effettuate dovrà essere presentato prima dell’iscrizione ad asilo, materna o elementari. Oltre a epatite B, tetano, difterite e poliomielite (che sono obbligatori), tra i vaccini offerti dalle Regioni secondo il nuovo Piano dovrebbe entrare anche il nuovo prodotto contro la meningite B. L’obbligo di vaccinazione per gli scolari era già in vigore in Italia, ma era stato abolito nel 1999. A luglio di quest’anno anche la California ha introdotto la vaccinazione come requisito per frequentare le classi, dopo che un’epidemia di morbillo scoppiata in due parchi Disneyland aveva fatto ammalare 178 persone, in maggior parte non vaccinate.
Nel nostro paese, secondo i dati dell’Istituto superiore di sanità, per molte malattie la copertura vaccinale è scesa sotto al 95%, valore al di sotto del quale i microrganismi continuano a circolare con frequenza, mettendo a rischio di contagio soprattutto i bambini troppo piccoli per ricevere l’immunizzazione. Una settimana fa a Bologna una neonata di un mese era morta di pertosse, una malattia che sembrava quasi debellata, ma contro la quale solo il 94,58% dei bambini in Italia si vaccina.


Related Articles

Rimborsi solo agli assegni più bassi A rischio l’obiettivo del deficit al 3%

Vertice in serata tra Renzi e Padoan. Il decreto sulle restituzioni e i contatti con l’Europa

Il faro ideale del presidente Mat­ta­rella

Antimafia. Su questo fronte attendono Mattarella quanti hanno a cuore le sorti della democrazia e non credo che li deluderà

“Patto Provenzano-Dell’Utri dopo le stragi ecco perché la mafia scelse Forza Italia”

Palermo, le rivelazioni del nuovo pentito Lo Verso al processo contro il generale Mori. “Il boss mi disse che il senatore aveva preso il posto di Lima nei rapporti con Cosa Nostra” 

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment