Bruxelles

Bruxelles sotto attacco, esplosioni all’aeroporto e alla metropolitana, almeno 10 morti

Due esplosioni stamani all’aeroporto di Bruxelles, almeno 10 morti. Le bombe nell’area delle partenze verso gli Stati Uniti. Scalo chiuso, voli deviati su Charleroi. La prima esplosione nella metro presso la Commissione europea

ANSA • 22/3/2016 • Copertina, Guerre, Armi & Terrorismi • 1382 Viste

La capitale belga sotto attacco terrorista questa mattina con prima due violente esplosioni nell’area imbarchi per gli Usa dell’aeroporto di Bruxelles che secondo fonti ospedaliere hanno fatto almeno dieci morti e 30 feriti e poco dopo un’ esplosione nella fermata della metropolitana di Maalbek, a pochi passi dalla sede della Commissione europea. Secondo fonti, c’e’ stata anche un’altra esplosione alla fermata Schumann. L’attacco all’aeroporto è avvenuto ai banchi accettazione dell’ American Airlines, con la hall delle partenze completamente devastata. Scene di panico fra i passeggeri, che subito sono stati evacuati dallo scalo, che è stato chiuso. Testimoni riferiscono di migliaia di persone che per ragioni di sicurezza sono state fatte evacuare sulla pista, dove si trovano tuttora per capire che cosa fare. Altri raccontano inoltre di aver sentito degli spari prima delle esplosioni e di aver udito delle grida in arabo. Secondo i media belgi, all’interno dello scalo è stata trovata anche una bomba inesplosa. E’ stato predisposto un piano di emergenza per deviare i voli su Charleroi, sono stati interrotti i collegamenti ferroviari da e per l’aeroporto. Il governo belga ha subito convocato il consiglio di sicurezza ed è stato alzato al massimo livello previsto l’allarme in tutto il paese. Poco dopo, un’esplosione nella stazione della metropolitana di Maalbeek, a due passi dalla Commissione Ue: su twitter immagini di fumo sulla strada, mentre fonti all’ agenzia Belga riferiscono di un’altra esplosione nella stazione della metropolitana di Schumann, molto vicina a quella di Maelbeek. Città blindata, esercito in strada, traffico completamente paralizzato per permettere il passaggio delle ambulanze.

Bruxelles: media, un kamikaze in azione a aeroporto – La strage all’aeroporto nazionale sarebbe stata causata da un attacco suicida. Lo rende noto Vrt, un media belga.

Bruxelles: Alfano convoca Comitato nazionale Sicurezza – Il ministro dell’interno Angelino Alfano ha convocato per oggi alle 15 al Viminale il Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica per valutare “ulteriori misure di contrasto e prevenzione alla minaccia terroristica”. Alfano, in stretto contatto con i vertici delle forze di polizia e dei servizi di intelligence, ha espresso il cordoglio per l’attentato: “il mio pensiero va ai familiari delle vittime e alle persone coinvolte in questo efferato attacco terroristico che ha colpito il cuore dell’Europa”.

Bruxelles: innalzata sicurezza aeroporti Italia – Il Viminale innalza le misure di sicurezza negli aeroporti italiani dopo l’attentato di Bruxelles. Secondo quanto si apprende il Dipartimento di Pubblica sicurezza ha disposto un ulteriore rafforzamento dei dispositivi di controllo, già elevati, con particolare riferimento ai principali scali italiani. Disposto inoltre un coordinamento immediato con tutte le forze di sicurezza presenti negli aeroporti e uno scambio informativo con le direzioni aeroportuali e con le società che gestiscono gli scali

GUARDA LA DIRETTA SUL SITO LE SOIR

Dalle immagini si vede il fumo che esce dall’edificio. L’aeroporto di Bruxelles è stato evacuato: lo riporta Sky News.

Le due esplosioni all’aeroporto di Bruxelles sono avvenute alle 8 del mattino nella hall delle partenze. Le immagini delle tv mostrano le vetrate andate in frantumi e detriti ovunque sul pavimento.

Articoli correlati

5 per mille

5 Responses to Bruxelles sotto attacco, esplosioni all’aeroporto e alla metropolitana, almeno 10 morti

  1. Daniela ha detto:

    L’immagine in bianco e nero da voi postata in realtà si riferisce all’esplosizione di una bomba in un aereoporto russo nel 2011, NON agli attacchi a Brussels dello scorso 22 marzo

    • redazione ha detto:

      non siamo in grado di verificare la sua precisazione. quella foto, tuttavia, è stata diffusa ieri con le prime notizie dall’ANSA, relative agli attacchi di bruxelles del 23 (non 22) marzo

  2. Daniela ha detto:

    Se controllate le altre testate giornalistiche vedrete ch questo video è stato già cancellato per correttezza non essendo attribuibili agli attentati del 22 marzo (a proposito come fate a dire che era il 23 questioni di fuso orario?)
    Mi permetto di farvi notare che il fatto che l’abbaglio è stato preso da molte testate nazionali (compreso il TG5) non è una scusante (anzi)
    qui comunque trovate le indicazioni di un utente YTer che analizza i video fotogramma per fotogramma.
    https://www.youtube.com/watch?v=CjQzmG1WdDc
    cordiali saluti

    • redazione ha detto:

      sì, la data 23 è un nostro refuso. Rimangono i fatti, che rimangono fatti, e che certamente vanno compresi e interpretati senza farsi condizionare dai media mainstream, ma pure senza indulgere in aspetti laterali o questioni di lana caprina.

  3. Daniela ha detto:

    Come volete voi
    Ma dei video falsi non sono questioni di lana caprina,
    nella società moderna che vide di immagini SONO i fatti stessi
    saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »

Pin It on Pinterest

Share This