Istanbul, «doppio attentato» all’areoporto

Istanbul, «doppio attentato» all’areoporto

All’aeroporto Ataturk di Istanbul, il maggior scalo della città e di tutta la Turchia, al momento per noi di andare in stampa è arrivata notizia di due esplosioni e di spari. Si è parlato di  almeno 10 morti e 20 feriti e di un possibile duplice attacco suicida, ma il numero delle vittime era ancora incerto[il numero delle vittime è già arrivato a 36, oltre a 147 feriti, ndr]. Le esplosioni si sono verificate subito dopo le 22 (ora locale) nello scalo internazionale. Secondo diverse testimonianze, riprese dalla Cnn turca, i colpi sarebbero stati esplosi da un’auto. I media locali hanno riferito il racconto di altri testimoni che, dopo le esplosioni, assicurano di aver visto quattro uomini armati fuggire dal terminal internazionale. Sul posto sono subito arrivate squadre speciali antiterrorismo. Per trasferire i feriti in ospedale sono stati impiegati i taxi di stanza all’aeroporto. Attentati e  repressione stanno scandendo il calendario, in Turchia, attribuiti sia alla resistenza kurda che allo Stato islamico. Qualche giorno fa, vi sono stati scontri e fermi dopo l’annullamento del gay pride deciso dalla prefettura. Gli attivisti hanno deciso di disobbedire e sono stati pesantemente attaccati dalle forze dell’ordine.



Related Articles

Saremo “assolti” sul debito ed eviteremo l’anno prossimo maximanovra da 25 miliardi

Nei quaranta minuti di colloquio tra Renzi e Juncker si sono sciolti i “maldestri disaccordi” che hanno portato Roma e Bruxelles sull’orlo di una crisi diplomatica

Nella fab­brica modello si muore sulle linee

Pomigliano. Luigi è deceduto dopo aver lavorato per due notti consecutive. Un infarto alla fine del turno. Il secondo decesso in un anno. Oggi sciopero contro lo straordinario: «Serve un terzo turno, così lavoreremo tutti»

Così la Gran Bretagna cerca di cavalcare l’onda populista

Il ministro Theresa May si è fatta portavoce dello zoccolo duro dell’opposizione È l’occasione migliore di ottenere un accordo e spuntare migliori condizioni nell’Ue

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment