Colombia: “Abbiamo raggiunto un nuovo Accordo Finale per la cessazione del conflitto armato”

Colombia: “Abbiamo raggiunto un nuovo Accordo Finale per la cessazione del conflitto armato”

Il Governo Nazionale e le FARC-EP rispondendo alle richieste dei colombiani e colombiane di concretizzare i loro desideri di pace e riconciliazione, hanno raggiunto un nuovo Accordo Finale per la cessazione del Conflitto armato, che ha fatto propri cambi, precisazioni e contributi provenienti dai piú diversi settori della societá e che abbiamo analizzato uno ad uno.

La costruzione di una pace stabile e duratura, obbiettivo a cui risponde questo nuovo Accordo, deve essere l’impegno comune di tutti i colombiani per contribuire a superare la polarizzazione e accogliere tutte le espressioni politiche e sociali.

Invitiamo la Colombia intera e la comunitá internaziolae, sempre solidale nella ricerca della riconciliazione, ad accompagnare e sostenere questo nuovo Accordo e la sua rapida implementazione per lasciare nel passato la tragedia della guerra. La Pace non puó aspettare piú.

Al termine di questa giornata i colombiani potranno consultare nella pagina www.mesadeconversaciones.com.co un documento nel quale si segnalano le modifiche e i nuovi elementi.

L’inserimento totale dei testi del nuevo Accordo Finale per la Cessazione del Conflitto e la Costruzione di una Pace Stabile e Duratura sará disponibile nei prossimi giorni.


Tags assigned to this article:
colombiaFARC-EPprocesso di pace in Colombia

Related Articles

L’Isis all’attacco, minacce all’Italia

Sta precipitando la situazione in Libia. Nella notte miliziani libici legati all’Isis sono entrati a Sirte, 450 chilometri da Tripoli, la seconda città del Paese

Gli Usa addestrano 5mila mili­ziani siriani

A che cosa ser­vi­ranno gli altri 5mila mili­ziani che, nel qua­dro delle ope­ra­zioni spe­ciali Usa, saranno adde­strati ad attac­chi di com­man­dos e atten­tati con auto­bomba? Al ter­ro­ri­smo, ma «moderato»

Re Abdallah combatte in Libia e Siria

L’intelligence giordana aiuterebbe le Sas britanniche in operazioni speciali in Libia in corso da mesi. Amman inoltre avrebbe costituito due battaglioni per aiutare i ribelli siriani contro Bashar Assad

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment