Storie di immigrazione e accoglienza in Europa

In collaborazione con l’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, l’associazione Croma (www.crossmediaction.com) , ha avviato un progetto di web documentary sul tema dell’immigrazione e dell’accoglienza in Europa

OSME – Osservatorio Sociale Mitteleuropeo • 21/2/2017 • Copertina, Europa, Immigrati & Rifugiati • 417 Viste

 

 

In collaborazione con l’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, l’associazione Croma (www.crossmediaction.com) , ha avviato un progetto di web documentary sul tema dell’immigrazione e dell’accoglienza in Europa. L’uso di questa tecnica consente di sperimentare una nuova forma di produzione filmica che viene integrata con testi scritti, fotografie, disegni, tweet, messaggi vocali e chat. Il tutto funziona come un ipertesto e permette una fruizione interattiva del filmato da parte dello spettatore.

Il tema viene trattato attraverso un racconto, che vuole anche essere uno strumento di impegno civile, si sviluppa in tre fasi corrispondenti a tre tappe fondamentali toccate dai flussi migratori: Turchia, Grecia e Germania. La prima è stata realizzata a Smirne, nel quartiere storico di Basmane, dove operano volontari provenienti da diverse situazioni critiche, da considerare che la maggior parte di essi viene dalla Siria.

Ecco come l’associazione Croma e i suoi collaboratori e partner descrivono l’iniziativa:

«“Avevo solo due possibilità: ritornare in Siria oppure proseguire il viaggio verso l’Europa”, dice Hasan, siriano di 30 anni, che come tanti suoi connazionali è rimasto bloccato a Izmir; sulle spalle porta la responsabilità dei fratelli e delle sorelle minori, aiuta gli altri rifugiati come può, ad esempio traducendo documenti e dando informazioni. Izmir, Turchia, appena fuori dai confini europei, è il punto di inizio di “Chasing the stars”, un web documentary in tre episodi che racconta le storie di chi è costretto ad affrontare il viaggio verso l’Europa.

A tutti è capitato di guardare il cielo stellato. A quel cielo si affidano speranze, scelte e sogni. Inseguire le stelle per milioni di persone significa scegliere di vivere, per altre significa credere nel cambiamento, per altre ancora è un atto di libertà.
Al centro della narrazione di Chasing the Stars c’è la rete di rapporti che si creano nei luoghi di frontiera, di transito e di arrivo.

Nel tempo sospeso, tra l’attesa e la paura di imbarcarsi, l’organizzazione del viaggio, l’impegno ad andare avanti nonostante tutti gli ostacoli, Turchi, curdi, siriani e volontari internazionali hanno trovato nuove forme di aggregazione e di autorganizzazione per affrontare insieme tanto il quotidiano vivere quanto il prossimo futuro che li attende.
Navigando su http://www.chasingthestars.eu/ lo spettatore incontrerà Hasan e tante altre persone, nella loro quotidianità, tra silenzi e sorrisi, conoscendo una realtà che viene raccontata troppo poco. Vedrà come resistono alle burocrazie e alle frontiere chiuse, come si organizzano per sopravvivere, come pianificano la loro nuova vita. »

Il primo episodio “L’attesa” in Turchia di Chasing The Stars è on line dal 30 Gennaio Associazione Croma • Crossmediaaction – Progetti a sfondo sociale e documentaristico

I testi dell’Osservatorio Sociale Mitteleuropeo sono riproducibili alla condizione di citare la fonte

www.osmepress.wordpress.com

Articoli correlati

5 per mille

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »

Pin It on Pinterest

Share This