Continuano le proteste a Hong Kong, al corteo scontri e feriti

Asia. Almeno 300mila persone, con caschi e ombrelli, alla stazione della metro di Yen Long. Il movimento contro la legge dell’estradizione in Cina non si ferma

il manifesto • 28/7/2019 • Internazionale • 222 Viste

Un fiume di persone – la stima è 300 mila – ieri ha sfilato in un corteo non autorizzato davanti alla stazione della metro di Yen Long a Hong Kong per protestare contro le violenze di domenica scorsa in quello stesso luogo, quando una manifestazione anti-governativa contro la legge sull’estradizione in Cina è stata assaltata da un centinaio di uomini delle Triadi mafiose che, vestiti con magliette bianche e calzoni neri, spalleggiati dalla polizia, hanno iniziato a colpire con bastoni i manifestanti vestiti di nero, mandandone 45 in ospedale con ferite anche gravi. Ieri la maggior parte dei manifestanti era munita di casco mascherina e ombrello, alcuni di maschere anti gas. In serata la polizia ha usato proiettili di gomma, ferendone altri nove.

* Fonte: IL MANIFESTO

Articoli correlati

5 per mille

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »

Pin It on Pinterest

Share This