Omofobia. Il governatore di Portorico Ricardo Rossello costretto alle dimissioni

Dopo le proteste di massa arrivano le dimissioni di Rossello

Marco Boccitto * • 26/7/2019 • Internazionale • 140 Viste

A Portorico il governatore Ricardo Rossello si è visto costretto a rassegnare le proprie dimissioni dopo giorni di manifestazioni di protesta seguite allo scandalo nato dalla pubblicazione di una chat contenente insulti omofobi e sessisti, piani per screditare la stampa, oltre a prove di corruzione e violenza.

Le dimissioni di Rossello saranno effettive a partire dal 2 agosto, ed è la prima volta che un governatore dell’isola caraibica si dimette a causa della pressione popolare. Nelle settimane scorse le proteste a San Juan, capitale del 51° stato dell’Unione, sono diventate tese, con scontri tra migliaia di manifestanti e la polizia in assetto anti sommossa che ha usato gas lacrimogeni e proiettili di gomma; la folla, però, è stata pronta a rimanere in piazza giorno e notte e sit-in di sostegno si sono tenuti in diverse città Usa, da New York a Orlando e Miami, dove ci sono grandi comunità portoricane.

* Fonte: Marco Boccitto, IL MANIFESTO

photo: Speijen [CC BY-SA 4.0]

Articoli correlati

5 per mille

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »

Pin It on Pinterest

Share This