Biografia Sergio Segio

Biografia Sergio Segio

Sergio Segio, tra i più stretti collaboratori di don Luigi Ciotti, dal 1994 al 2001 è stato responsabile della Redazione e dell’Ufficio stampa e comunicazione dell’associazione Gruppo Abele, con cui collabora dal 1989, coordinandone poi il settore per la stampa e l’informazione. È stato membro del Coordinamento nazionale degli Uffici stampa del non profit.

È ideatore, curatore e coordinatore redazionale del rapporto Annuario Sociale (Edizioni Gruppo Abele 1997; 1998; 1999; Edizioni Feltrinelli 2000 e 2001).

È ideatore, curatore e coordinatore redazionale del Rapporto sui diritti globali (Edizioni Ediesse), che dal 2003 esce annualmente. Realizzato dalla Associazione Società INformazione Onlus, di cui Segio è direttore, lo studio è copromosso dalla CGIL nazionale assieme al Coordinamento nazionale delle comunità  di accoglienza (CNCA), ActionAid, ARCI, Antigone, Fondazione Basso-Sezione internazionale, Forum Ambientalista, Gruppo Abele, Legambiente, Vita non profit.

Ha promosso e diretto per alcuni anni le riviste mensili “Narcomafie” e “Fuoriluogo”, supplemento mensile del quotidiano “il manifesto”. È stato membro della redazione della rivista “Dignitas”.

Ha collaborato con la Fabbri Rizzoli-Grandi Opere:

–         per la “Enciclopedia Universale Rizzoli-Larousse, XIX Aggiornamento”, (Rizzoli-Larousse, 1992), ha redatto le voci e i lemmi relativi alla Politica nazionale;

–         per la “Enciclopedie Rizzoli, Annuario 1996” (Rizzoli, 1996), ha redatto la monografia Partiti politici.

–         per l’Enciclopedia Bompiani nel 1996 ha redatto la voce relativa alla Storia politica italiana nella prima metà  degli anni Novanta.

–         per l’Enciclopedia UTET nel 1997 ha realizzato il saggio “Storia politica italiana 1988-1997”.

–         È tra gli autori e collaboratori per le voci storiche de L’Enciclopedia, pubblicata nel 2003 dal Gruppo Editoriale L’Espresso-La Repubblica.

Nel 1991 e 1992 è stato segretario di redazione della rivista quadrimestrale di studi criminologici “Dei delitti e delle pene”, diretta da Alessandro Baratta.

Ha collaborato al libro collettaneo Le città  europee e la droga, edito dalle edizioni EGA, 1992.

Ha collaborato con un capitolo al volume collettaneo “Educazione, organizzazione, processi comunicativi, dentro il carcere e fuori dalla scuola”, curato da Renata Mancuso dell’università  di Bologna, editore FrancoAngeli.

Ha collaborato con un capitolo al libro “La bibbia dei non credenti”, curato da Francesco Antonioli, edizioni Piemme, 2002.

Ha pubblicato numerosi articoli e interventi in svariate altre riviste e quotidiani (tra cui il manifesto, l’Unità , Liberazione, Repubblica, Avvenire, il Giorno, Carta).

Da molti anni lavora nel volontariato, particolarmente sui problemi del carcere e delle tossicodipendenze, ed è impegnato in vari ambiti sui temi sociali. È stato tra i fondatori di Forum Droghe. Per i problemi della giustizia, è stato direttore della Fondazione Carcere e Lavoro promosso dalla Caritas italiana e altre organizzazioni di volontariato e vicepresidente del Consorzio sociale Nova spes teso a offrire opportunità  lavorative e di reinserimento sociale a detenuti ed ex detenuti. È stato presidente della Conferenza Volontariato Giustizia del Piemonte-Valle d’Aosta e componente della Giunta direttiva della Conferenza nazionale Volontariato Giustizia, cui partecipano le maggiori organizzazioni italiane impegnate in tale settore.

Assieme all’ex finanziere Sergio Cusani, nel 2000 è stato testimonial e organizzatore di una campagna politica e sociale tesa al varo di un provvedimento di amnistia e indulto e a un programma di riforme delle istituzione penitenziarie denominato “Piccolo piano Marshall” per le carceri, che ha aggregato e coinvolto tutte le principali organizzazioni di volontariato e del Terzo settore, le reti associative, cooperative e sindacali italiane e che si è protratta con numerose iniziative per diversi anni.

Nel 2001, dopo i fatti del G8 di Genova, ha promosso l’Agenzia di stampa nazionale “TestimonidiGeNova” (http://www.carta.org/agenzia/testimoniGenova/)

Svolge da tempo attività  giornalistica, collaborando con varie testate, tra cui il settimanale del nonprofit “Vita” e con il quotidiano “la Repubblica” di Milano.

Per le sue attività , nel 2003 gli è stato conferito il Premio Internazionale all’Impegno Sociale “Rosario Livatino”.

Nel 2005 ha pubblicato Miccia corta (DeriveApprodi editore); nel 2006 Una vita in Prima Linea (Rizzoli).

Nel 2010 è stato eletto nel direttivo dell’organizzazione umanitaria “Nessuno tocchi Caino”.

Con il regista Antonio Syxty, sui temi trattati dal Rapporto sui diritti globali, ha realizzato i lavori teatrali Dormono, dormono sulla collina (2008) e Last minute – cronache dal mondo diseguale (2009), entrambi andati in scena al Teatro Litta di Milano.

 

qui gli aggiornamenti


Tags assigned to this article:
Sergio Segio

Related Articles

L’e-mail al Manifesto “Sono preoccupato” e spunta la pista del delitto politico

Regeni scriveva sul quotidiano. L’ultimo messaggio: se pubblicate l’articolo usate uno pseudonimo Ucciso subito dopo la scomparsa. I tentativi di depistaggio

Da Osama al Califfo Bruxelles al centro della tela estremista

Oltre 400 schedati. C’è chi ha preso parte alle decapitazioni. All’inizio dell’estate scorsa il primo fendente. Mehdi Nemmouche, francese, attacca il museo ebraico di Bruxelles, tre le vittime,

Terrore nel centro commerciale: nove morti, panico in Baviera

Germania. Suicida il killer di Monaco. Era un diciottenne tedesco-iraniano

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment