Diritti globali. Le cinque crisi che stanno precipitando il mondo

Diritti globali. Le cinque crisi che stanno precipitando il mondo

L’orario è insolito, forse non comodo per tutti, ma l’occasione vale la pena: lunedì 16 maggio, alle ore 15, presso la Camera del Lavoro di Milano, sala Buozzi, corso di Porta Vittoria 43, presenteremo il nostro ultimo Rapporto annuale sui diritti globali. Una occasione per richiamare le cinque contemporanee crisi che affliggono il mondo: quella economica, quella sociale, quella ambientale, quella sanitaria e, infine, quella umanitaria, che la guerra in Europa ha reso più visibile e più drammatica per i seri e attuali rischi di allargamento e drammatizzazione ma preesistente nelle tante guerre nascoste e dimenticate e nelle connesse, decennali, stragi di persone, di popoli e di diritti.
Il Rapporto sui diritti globali, ideato e realizzato dall’Associazione Società INformazione e promosso da Fight Impunity, che da due anni è anche osservatorio sullo Stato dell’impunità nel mondo, pubblicato anche in edizione internazionale in lingua inglese, da ultimo è stato presentato  (10 maggio, ore 14,45) a Bruxelles presso la Sottocommissione Diritti Umani del Parlamento Europeo, con l’intervento di diversi parlamentari e della presidente Maria Arena. In Italia sarà ora presentato il 16 maggio a Milano.
Con noi lunedì alla Camera del Lavoro ci sarà anche Luca Visentini, Segretario Generale della Confederazione Europea dei Sindacati, a ricordarci che da quelle crisi si esce solo assieme, a dispetto di ogni retorica sovranista e delle pericolose e inevitabilmente belligeranti tentazioni nazionaliste verso le quali pochi argini è sinora stata in grado di erigere. L’antidoto a quei veleni mortali sono i diritti globali, la costruzione di una cultura di pace, cooperazione e coesistenza e, assieme e prima ancora, di giustizia sociale, economica e ambientale.
Il Rapporto sui diritti globali è titolato: Un altro mondo è possibile. Mai come ora la realtà quotidiana ci dice anche che Un altro mondo è necessario. Prima che sia troppo tardi.

*********

DIRITTI UMANI E DIRITTI SOCIALI NEL MONDO CHE CAMBIA

LUNEDÌ 16 MAGGIO 2022, ore 15
CAMERA DEL LAVORO DI MILANO – Sala Buozzi
Corso di Porta Vittoria 43
In occasione dei vent’anni di pubblicazioni del Rapporto sui diritti globali
sarà presentato l’ultimo volume

Stato dell’impunità nel mondo 2021 – Un altro mondo è possibile
A cura dell’Associazione Società INformazione, promosso da FIGHT Impunity

Introduce Sergio SEGIO (direttore di Società INformazione, curatore del Rapporto diritti globali)
Intervengono:
Massimo BONINI (Segretario Generale della Camera del Lavoro di Milano)
Valentina CAPPELLETTI (Segretaria regionale CGIL Lombardia)
Luca VISENTINI (Segretario Generale Confederazione Europea dei Sindacati)
Seguirà un breve dibattito
Conclude:
Pier Antonio PANZERI (presidente Fight Impunity)
Promuovono Associazione Società INformazione e FIGHT IMPUNITY con CGIL Milano e CGIL Lombardia
L’ingresso è libero, sino a capienza massima consentita. Obbligo di green pass e mascherina FP2
Info: info@dirittiglobali.it ~ contact@fightimpunity.com



Related Articles

Il mondo è malato, i governi omettono i soccorsi

Nel video realizzato da Collettiva.it, il curatore Sergio Segio sintetizza il quadro che emerge dal 19° Rapporto sui diritti globali, appena pubblicato da Futura editrice

Quale democrazia?

Pier Antonio Panzeri, presidente di Fight Impunity (Association Against Impunity and Transitional Justice) interviene alla CGIL nazionale, alla presentazione del 19° Rapporto sui diritti globali, il 10 dicembre 2021, Giornata mondiale per i diritti umani

Egitto. Basta impunità, verità e giustizia per tutti e tutte

Quando chiedono verità e giustizia per il loro figlio, Giulio Regeni, i suoi genitori lo fanno sempre aggiungendo alla fine della frase «per tutti i Giuli e le Giulie», consapevoli che le vittime di sparizione forzata e di torture in Egitto sono una moltitudine senza tutela

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment