Ucraina. Allarme ONU sul rischio atomico: basta un errore per annientarci

Ucraina. Allarme ONU sul rischio atomico: basta un errore per annientarci

GUERRA IN UCRAINA. «L’umanità è a un solo malinteso, a un solo errore di calcolo dall’annientamento nucleare». Con queste durissime parole Antonio Guterres, segretario generale dell’Onu, ha concluso ieri il suo intervento

 

«L’umanità è a un solo malinteso, a un solo errore di calcolo dall’annientamento nucleare». Con queste durissime parole Antonio Guterres, segretario generale dell’Onu, ha concluso ieri il suo intervento a una conferenza sul trattato nucleare delle Nazioni Unite.

Nel giorno della visita di Nancy Pelosi a Taiwan, Guterres ha anche affermato che «le tensioni geopolitiche stanno raggiungendo nuovi massimi» e che l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia, le crisi in Medio Oriente e nella penisola coreana «stanno incancrenendo» la minaccia nucleare in alcune aree del mondo. Del resto, la crisi climatica, la recente pandemia di Covid-19 e l’impoverimento di larghe parti del pianeta starebbe aumentando significativamente il rischio dell’utilizzo degli ordigni atomici.

Eppure, un giorno prima, il presidente russo Vladimir Putin era sembrato stranamente pacifista dichiarando l’impraticabilità di un conflitto atomico. «Partiamo dal fatto che non ci possono essere vincitori in una guerra nucleare» ha detto Putin, «e che questa non dovrebbe mai essere scatenata; [noi russi, ndr] siamo a favore di una sicurezza uguale e indivisibile per tutti i membri della comunità mondiale».

Non gli hanno dato credito gli Usa, che sempre lunedì hanno accusato la Russia di usare le centrali atomiche come «scudo nucleare» e di posizionare le proprie truppe nei pressi degli impianti per tenerle “al sicuro” dagli attacchi di Kiev. Tuttavia, come affermano diverse organizzazioni internazionali, in caso di danni alle grandi centrali ucraine, la responsabilità sarebbe di tutti e i danni di proporzioni immani.

* Fonte/autore: Sabato Angieri, il manifesto



Related Articles

USA-Russia. Torna il trattato sulle armi nucleari e Biden toglie il sostegno ai sauditi

Dopo il voto favorevole del parlamento russo a fine gennaio, anche Washington proroga di 5 anni l’accordo stracciato da Trump. Il nuovo inquilino della Casa bianca annuncia: «L’America è tornata»

Gazprom rivede il South Stream Saipem cade a Piazza Affari

Il colosso russo rescinde il contratto con la società del gruppo Eni: dovrà accontentarsi della penale

G20. A Roma protestano in diecimila: «Voi la malattia, noi la cura»

Sebbene tenuto a debita distanza dalle sedi istituzionali e sorvegliato da decine di agenti e da un elicottero che non la smette di volteggiare, a Roma un corteo partecipato, come non si vedeva da tempo.

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment