Tag "Gabriel Zucman"

Back to homepage

G20 a Venezia. Multinazionali: per le ONG serve una tassa minima al 25% e non al 15%

Si allarga la protesta contro l’accordo fiscale. L’aliquota minima al 15% è troppo bassa e tardiva, penalizza i paesi poveri e rischia persino di non tenere conto delle grandi aziende. Da Gabriel Zucman, coordinatore dell’Osservatorio fiscale europeo a Oxfam le ragioni per il 25%. In 10 anni l’Italia otterrebbe 110 miliardi in più per rifinanziare il Welfare

Read More

Multinazionali, tassa al 15%: «È ridicolmente bassa, premiati gli autori degli abusi fiscali»

Dure le reazioni all’accordo fiscale tra i paesi dominanti al G7 di Londra. Oxfam: «La maggioranza dei paesi non accetterà queste briciole». Tax Justice Network: «Il problema è la distribuzione dei proventi, ora rischia di essere iniqua». Gabriel Zucman, coordinatore dell’Osservatorio fiscale europeo: «Serve un’aliquota al 25%. Negli anni Ottanta era al 50%»

Read More

Multinazionali, una tassa del 25% garantirebbe all’Europa 170 miliardi in più

La proposta. La Commissione Europea ha annunciato il varo dell’osservatorio fiscale europeo. Sarà coordinato dall’economista franco-americano Gabriel Zucman già ispiratore delle proposte della sinistra americana contro l’ingiustizia fiscale

Read More

La sovranità illimitata dei flussi di denaro

Il potere della finanza nei saggi di Gabriel Zucman e Vincenzo Ruggiero. La critica dei paradisi e dell’evasione fiscale nell’analisi di due importanti economisti finanziari

Read More

Dubai e Seychelles nuovi rifugi fiscali e a sorpresa spuntano anche gli Usa

Addio Svizzera e Lussemburgo, gli italiani che vogliono nascondere i loro soldi si spostano verso piazze sicure finanziariamente come Singapore e Hong Kong

Read More

Ora le multinazionali temono i governi in palio 250 miliardi per i bilanci pubblici

Dopo Stati Uniti e Ue anche la Cina combatte i privilegi fiscali Colpendo i profitti dei grandi gruppi si eviterebbero ai cittadini sacrifici come quelli imposti in questi anni di crisi

Read More