Tag "Jobbik"

Back to homepage

Ungheria. Bocciata la “legge schiavitù”, per la Corte costituzionale va riscritta

I giudici accolgono alcuni punti del ricorso dei sindacati, il provvedimento voluto da Orbán per compiacere le imprese è in parte incostituzionale. I lavoratori dipendenti si son ritrovati con una settimana lavorativa di sei giorni e più di dieci ore quotidiane per cinque giorni di lavoro senza garanzia di essere pagati per gli straordinari

Read More

Ungheria, raggiunta un’intesa a sei contro Orbán per le prossime elezioni

L’annuncio delle opposizioni: una sola lista e un solo candidato premier contro il partito di governo Fidesz. Tanti gli obiettivi: lotta alla corruzione, migliore gestione dei fondi Ue, libertà di stampa e indipendenza della magistratura. E i sondaggi, al momento, le premiano

Read More

Ungheria. «Not in my name», l’appello contro il veto di Viktor Orbán

«Not in my name». L’iniziativa lanciata dai leader dell’opposizione: per far sentire la voce dei cittadini

Read More

Coronavirus e colpo di Stato. In Ungheria Orbán si prende i pieni poteri

Budapeste. Il premier ungherese potrà chiudere il parlamento, cambiare le leggi e sospendere le elezioni

Read More

Ungheria, Orbán stravince e va per la terza volta al governo

Il risultato consegna al partito di maggioranza un ampio numero di seggi in Parlamento grazie ai quali potrà cambiare la Costituzione

Read More

Destre al sorpasso in Europa

la si può chiamare in una miriade di modi diversi. «Destra nazionalista», oppure «sovranista», «radicale», «estrema» e «neo-fascista», «nazionalista», «sciovinista» e «anti-immigrati», «euroscettica» e «anti-europea» o «xenofoba», «popolare» o «populista»

Read More

I migranti muoiono di freddo, Orbán ordina di arrestarli

Immigrazione. Il premier ultranazionalista ungherese sfida l’Ue e le convenzioni internazionali: rischio terrorismo, fermeremo chi chiede asilo

Read More

Uno schiaffo a Orbán

Ungheria. Il parlamento boccia il rifiuto delle quote di migranti. Scontro tra i partiti di destra

Read More

Il 2 ottobre referendum in Ungheria

Dopo la Brexit, la nuova consultazione rischia adesso di allungare nuove ombre sull’Unione europea, rendendola di fatto sempre più debole. Anche perché il 2 ottobre si voterà anche per il nuovo ballottaggio in Austria

Read More

Profughi, l’odissea nei Balcani 0

Migliaia “intrappolati” per ore al gelo e sotto il temporale al confine tra la Slovenia e la Croazia. In Ungheria vola la destra xenofoba e il premier Orbán esulta: “La barriera anti-immigrati funziona”. Caos a Calais

Read More

Se l’estremismo di destra va al governo

Quasi tutti i discorsi della destra radicale nell’Ungheria contemporanea fanno riferimento a Jobbik

Read More

Sgambetta i migranti,licenziata la reporter

UNGHERIA.PETRA LÀSZLÒ LAVORAVA PER UNA TV VICINA A JOBBIK,L’ULTRADESTRA ANTISEMITA.ADESSO SEMBRA ESSERE SPARITA

Read More

E l’Ungheria ha già alzato il suo muro “Mai più un profugo nei nostri confini”

Budapest. Il filo d’acciaio annunciato a giugno da Orban per respingere i migranti in arrivo dai Balcani è quasi pronto in tempi record. Duecento chilometri costruiti dall’esercito e dai disoccupati

Read More

Gli ungheresi si ribellano alla xenofobia del governo

Questo movimento di solidarietà con i migranti non sembra preoccupare Viktor Orbán, che continua a suonare la sua musica

Read More

Un nuovo muro nel cuore dell’Europa l’Ungheria annuncia: “Barriera contro i migranti”

Budapest cita gli analoghi esempi greci, bulgari e spagnoli: “Così non viene violata alcuna convenzione internazionale” Nel 2012 i profughi entrati nell’Unione attraverso lo Stato magiaro erano stati duemila. L’anno scorso sono saliti a 43mila

Read More

Il fenomeno Jobbik e la sfida di Orbán Test per l’Ungheria

L’onda della destra ungherese non perde slancio. Se Jobbik punta a consolidarsi come seconda forza politica del Paese scommettendo sul radicamento territoriale, il primo ministro Viktor Orbán conta sul terzo trionfo consecutivo del 2014

Read More

Gli arrabbiati ungheresi di Jobbik «Eredi di Attila» contro gay e rom

Jobbik è ormai radicato nel panorama politico danubiano. Votato da 1 ungherese su 5 alle elezioni d’aprile, è il più forte partito dell’ultradestra nell’Europa centrale e orientale

Read More

Le Pen riunisce l’estrema destra 0

Eurocamera. La leader del Front National avvia le grandi manovre per la formazione del gruppo. Populisti spaccati. Impossibile l’alleanza con i «moderati» inglesi dell’Ukip. Nigel Farage punta a un accordo con i 5 Stelle che ha 21 eurodeputati. Per il momento nessuno vuole i neonazisti di Alba Dorata e Jobbik

Read More