Tag "Viktor Orbán"

Back to homepage

Nullo il referendum sui migranti ma Orbán rilancia “Non li vogliamo”

La consultazione non raggiunge il quorum Rabbia del premier: “La Ue deve ascoltarci”

Read More

Orbán esprime scetticismo sulla «minaccia russa»

Ungheria. Il paese ha ottimi rapporti commerciali con la Russia di Putin

Read More

Il 2 ottobre referendum in Ungheria

Dopo la Brexit, la nuova consultazione rischia adesso di allungare nuove ombre sull’Unione europea, rendendola di fatto sempre più debole. Anche perché il 2 ottobre si voterà anche per il nuovo ballottaggio in Austria

Read More

Ágnes Heller. Un orizzonte di visionaria felicità

Incontri. Intervista con la filosofa della «Scuola di Budapest», Ágnes Heller, in Italia come ospite al festival Biblico di Vicenza. «Le distopie sono avvertimenti. Ci mostrano le alternative alla disillusione e alla catastrofe. Oggi bisogna coltivare il giardino in cui viviamo: lo diceva già Voltaire nel ’Candido’»

Read More

Rifugiati, Europa in balìa di Ankara

Crisi Ue. Schultz critica la Turchia e le minacce all’accordo con Bruxelles. Il Migration Compact al Consiglio del 28-29 giugno. Proposte sui finanziamenti. Le derive politiche nei paesi membri

Read More

IL declino dei neoliberisti lascia spazio ai populismi

Specie nei ceti popolari, dove il costo della crisi è stato ed è ancora oggi molto salato, il risentimento sta raggiungendo livelli di guardia

Read More

Agnès Heller: l’Europa non è innocente

Incontro con la filosofa ungherese Agnès Heller. Muri e fili spinati tornano ai confini degli Stati-Nazione, la fortezza chiude le porte e respinge moltitudini di rifugiati e migranti dalla Grecia verso la Turchia

Read More

Quella torta da 300 miliardi che ha spaccato l’Europa

Il dossier. Sono i fondi erogati in sei anni che l’Unione gira soprattutto ai Paesi dell’Est da sempre in prima linea contro l’accoglienza

Read More

Il Muro dell’Est

I quattro Paesi di Visegrád seguono Orbán Progettano una barriera e sfidano Berlino

Read More

«La Polonia si orbanizza, attacco a migranti e media»

Intervista. Danuta Przywara (Helsinki Foundation for Human Rights). L’Ong dell’89: «Disattesa l’accoglienza. In pericolo ormai libertà d’espressione e autonomia della giustizia». Walesa: pericolo guerra civile

Read More

L’ultima sfida della Merkel “Rifugiati, restiamo uniti solo così ce la faremo”

La cancelliera impone la sua linea al congresso Cdu “Meno arrivi ma nessun tetto. La solidarietà è un dovere”

Read More

La Polonia cambia: trionfa la destra anti Ue

Il partito di Kaczynski può governare da solo, Beata Szydlo premier. Terzo posto alla rockstar Kukiz

Read More

Profughi, l’odissea nei Balcani 0

Migliaia “intrappolati” per ore al gelo e sotto il temporale al confine tra la Slovenia e la Croazia. In Ungheria vola la destra xenofoba e il premier Orbán esulta: “La barriera anti-immigrati funziona”. Caos a Calais

Read More

Più aiuti ai rifugiati hotspot in Italia e Grecia da novembre

Renzi: “Stiamo andando nella direzione giusta” Sulle quote tre dei paesi ribelli dell’Est si allineano

Read More

Slovenia, un altro muro Orbán invia soldati al confine

Lubiana alza una barriera davanti alla Croazia.Caos profughi in Austria,oltre 24mila arrivi Mattarella: “I fili spinati non servono, adesso decisioni forti”. Oggi nuovo vertice sulle quote

Read More

Se l’estremismo di destra va al governo

Quasi tutti i discorsi della destra radicale nell’Ungheria contemporanea fanno riferimento a Jobbik

Read More

Tra i contadini di Tovarnik che aiutano i migranti in fuga Orbán: “Traditori”

Croazia. A Tovarnik 5 stranieri per ogni abitante, non si tagliano le pannocchie per nascondere chi scappa. Budapest richiama i riservisti. Lubiana usa i gas lacrimogeni

Read More

Davanti all’altro muro di Orbán “Blindiamo l’Ungheria” 0

I militari stanno costruendo la barriera voluta dal premier al confine croato di Baranjsko. I profughi premono,ma i soldati presidiano la frontiera. “Fateci entrare”,implorano .Ma passano solo pochi bus

Read More

Étienne Balibar. Un conflitto oltre le fron­tiere

La decisione della Germania di aprire le frontiere per accogliere i rifugiati per poi richiuderle ha messo in discussione un caposaldo dell’Unione Europea. Ma ha provocato un allargamento politico dell’Europa. Ad entrare non sono Stati, ma uomini, donne e bambini

Read More