Benzinai pronti alla serrata di sette giorni ecco cosa serve per fare scendere i prezzi

Loading

I gestori che aderiscono a Confcommercio hanno proclamato sette giorni di sciopero, ancora da definirsi. Sono contrari a tutto: dall’abolizione dell’esclusiva che obbligherà  il gestore a rifornirsi almeno per il 20% dai grossisti ai self completamente automatizzati. Ma il fronte è spaccato. Una parte dei gestori, legati a Confesercenti «guardano con interesse e speranza alla liberalizzazione». In particolare, alla possibilità  di poter vendere anche generi non oil, come tabacchi e giornali, per aumentare i ricavi e abbassare i prezzi.Il governo punta ad aprire il mercato all’ingrosso riducendo i vincoli di esclusiva con le compagnie petrolifereI sindacati Anisa e Figisc annunciano una settimana di sciopero contro “le ipotesi di liberalizzazione” 


Related Articles

«Pensioni d’oro, un contributo per i giovani»

Loading

Giovannini: interventi di riequilibrio non per fare cassa. Soluzione per gli esodati

Diritti globali: Camusso, in Italia 20% ha 70% ricchezza

Loading

Basta bonus e misure spot. Riportare i diritti nel lavoro

A sorpresa Facebook vale meno la stima scende a 66 miliardi

Loading

La cessione di appena lo 0,2% della società  provoca la revisione della quotazione

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment