Sert, cresciuti del 700 per cento gli utenti per patologie legate al gioco d’azzardo

Loading

ROMA – Gli utenti dei Sert per patologie legate al gioco d’azzardo sono cresciute di quasi il 700 per cento. È quanto rivela una ricerca condotta dalla Funzione Pubblica della Cgil sullo stato di salute dei Sert in Italia e presentata questa mattina a Roma. La ricerca ha indagato anche i cambiamenti quali-quantitativi nella domanda di cura rivolta ai sert e nell’offerta di prestazioni dal 2005 al 2010. Dalle risposte degli operatori e dei responsabili dei Sert è emerso come negli ultimi 5 anni il numero degli utenti è cresciuto complessivamente del 23 per cento. Segno positivo, inoltre, per ogni tipologia di prestazione. Al primo posto la variazione del 691,8 per cento per quanto riguarda l’utenza per gioco d’azzardo, seguita da altre sostanze (62 per cento), alcol (60 per cento) e cocaina (58 per cento). Utenti nei Sert anche per tabacco (40 per cento), cannabis (13,4 per cento) e eroina (5 per cento). Crescono anche altre forme di utenza che fa riferimento, probabilmente, a nuovi comportamenti di addiction o a utenti che usufruiscono del servizio per prestazioni medico legali.

 

© Copyright Redattore Sociale


Related Articles

Dopo quella europea anche la Corte italiana: l’ ergastolo ostativo è incostituzionale

Loading

Per la Corte costituzionale è illegittimo precludere automaticamente i permessi premio. Parte dell’art.4bis non è compatibile con la Carta. Sarà il giudice a decidere caso per caso

Far West Italia. La Legittima difesa di Salvini passa al primo colpo

Loading

Vola la legge che vuole rendere legittimo sparare in casa propria. L’opposizione non si oppone: Forza Italia e Fratelli d’Italia avrebbero voluto anzi di più, il Pd vota sì alla discriminante del turbamento psicologico

Droga, ecco come sarà la nuova legge

Loading

La Fini-Giovanardi va in pensione. Arriva la Turco-Ferrero. Depenalizzazione del consumo, ed eliminazione del concetto quantitativo fra le novità (Vita.it,

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment