Soccorsi 500 migranti in 48 ore ora è emergenza a Lampedusa

Loading

Dopo i 350 clandestini soccorsi dalla Guardia costiera sabato in due diverse operazioni di salvataggio tra Malta e Lampedusa, ieri mattina 80 migranti sono stati soccorsi all’1.30 del mattino nel Siracusano, 30 miglia a sud di Portopalo di Capo Passero. A bordo del gommone dal quale, con un telefono satellitare era partito l’allarme, c’erano anche 25 donne, una incinta. I profughi sono eritrei e somali, a differenza dei quasi 350 arrivati a Lampedusa negli ultimi due giorni: partiti quasi certamente dalla Libia e intercettati dalle motovedette a poche miglia dall’isola. La traversata è costata la vita ad almeno un uomo (ma altri due sono dispersi) tra quelli arrivati sulle coste agrigentine, a Montallegro. E il sindaco di Lampedusa, Giusi Nicolini, torna a lanciare l’allarme affinché riprendano i trasferimenti dei migranti ospitati nel centro di prima accoglienza che, dopo gli ultimi sbarchi, ha già  superato quota 1.000 ospiti.


Related Articles

Eri­trea. Lo Stato prigione

Loading

Inchiesta. Almeno diecimila prigionieri politici. Leva obbligatoria fino a 50 anni per gli uomini e 40 per le donne. Obbligo di versare una percentuale dei guadagni per chi fugge all’estero. Pena: ritorsioni contro le famiglie. E’ l’Eritrea di Isaias Afewerki

La retorica della guerra tra poveri

Loading

Razzismo e periferie. Dilaga la caccia, simbolica o reale, ai capri espiatori di sempre: rom e sinti, migranti e rifugiati. Il paradigma Roma

Strage a Gaza: almeno 15 morti e 1500 feriti, Israele spara sulla marcia palestinese

Loading

Striscia di Gaza. Uomini, donne e bambini per il ritorno e il Giorno della terra: i cecchini israeliani aprono il fuoco su 20mila persone al confine. Oltre mille i feriti

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment