APPELLO Salviamo Brian prima che sia troppo tardi

Loading

Il professore, nella conferenza stampa che si è svolta in sala Nassirya al Senato, ha sostenuto l’incompatibilità con il regime detentivo per tutti quei pazienti sottoposti a dialisi. La procedura medica è fisicamente, e psicologicamente, molto gravosa perché costringe a stare attaccati a una macchina quattro ore al giorno, tre o quattro giorni la settimana per tutte le settimane dell’anno. Il supporto alla funzionalità dei reni attraverso la macchina per la dialisi è intervento temporaneo e la guarigione si può ottenere solo tramite trapianto, per effettuare il quale, però, è necessario che sussistano tutte le migliori condizioni fisiche e psicologiche. È opportuno ricordare che Bottigliero, dal suo ingresso in carcere nel luglio 2011, ha perso 18 chili di peso. La senatrice Cattaneo è intervenuta riguardo alle condizioni strutturali del centro clinico, che paiono non essere adeguate ad accogliere persone affette da gravi patologie. A tale proposito, nel corso della visita ci è stata consegnata una lettera in cui i ricoverati del centro clinico comunicano l’intenzione di astenersi dal vitto fornito dall’amministrazione fino a che non verrà accolta la loro richiesta di istituzione di un tavolo negoziale per affrontare i molti problemi della struttura. Se la richiesta non verrà accolta – continuano gli estensori della lettera – il passo successivo sarà il rifiuto delle terapie mediche.
* presidente della Commissione Straordinaria per la promozione e la tutela dei diritti umani


Related Articles

Morti in carcere. Aspettando la verità

Loading

Intervista a Marcello Marighelli, Garante delle persone private della libertà – Regione Emilia-Romagna

In 30 anni aborti dimezzati. Raddoppia l’uso di Ru486

Loading

Legge 194, la relazione del Ministro: “Potenziare i consultori”

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment