La Cgil punta a 6 milioni è boom degli «atipici» Nidil

Loading

  Ieri prima giornata del Direttivo Cgil (si conclude oggi) e sono stati diffusi i nuovi dati sugli iscritti: nel 2010 restano stabili oltre i 5,7 milioni. Le tessere dell’organizzazione guidata da Susanna Camusso (nella foto) sono 5.748.269, in aumento di 2.104 unità  rispetto al 2009 (+0,04%). La Fiom, pur perdendo nell’anno quasi 800 iscritti, torna a essere la terza organizzazione superando gli edili e restando alle spalle di Funzione pubblica e Filcams (commercio) che hanno invece aumentato le tessere. «L’obiettivo del sindacato – spiega una nota – è quello di raggiungere i sei milioni di iscritti entro i prossimi due anni». Nonostante la crisi e l’ampio ricorso alla cig, i lavoratori attivi hanno fatto registrare un calo di “sole” 769 unità  (-0,03%). La Fp si conferma quindi prima categoria tra gli attivi con 409.389 iscritti, seguita dalla Filcams con 379.786 e dalla Fiom con 362.667. Lo Spi, il sindacato dei pensionati, ha avuto un incremento di 2.420 iscritti (+0,08%). In crescita anche le iscrizioni alla Cgil dei lavoratori immigrati che ormai, solo tra gli attivi, sfiorano le 500 mila unità  (482.530). Nel 2010 lo scatto più marcato è stato quello del Nidil (“atipici”), che è cresciuto del 28,05% attestandosi oltre le 53 mila tessere (53.304, 11.676 in più sul 2009).


Related Articles

Pensiero Unico sotto Accusa se Sfidarlo fa Bene

Loading

La polemica neokeynesiana sulle ricette anticrisi «liberiste»

MOLTE TASSE POCA CRESCITA

Loading

    Le lacrime di Elsa Fornero sono una buona metafora di questo “decreto salva-Italia”. Un’operazione chirurgica di tasse e di tagli senza anestesia, sul corpo vivo della società  italiana. Farà  piangere alcuni milioni di persone, anche se farà  un po’ meno “macelleria sociale” di quanto si temeva. Diciamo la verità . Dal governo dei Professori ci saremmo aspettati qualcosa di più.

Meno tasse sulle imprese coro di no per Padoa-Schioppa

Loading

Bonus fiscale, critiche da maggioranza e opposizione alle parole del ministro. Sindacati in trincea (la Repubblica, LUNEDÌ, 19 MARZO 2007,

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment