ILVA Operaio morto, comitati vs sindacati

Loading

Il motivo è presto detto: il 29enne Marsella, lavorava da solo come locomotorista nel reparto MOF (Movimento ferroviario), per via di un accordo siglato nel novembre del 2010 tra Ilva e sindacati. L’intesa prevede la corresponsione di una tantum di 450 euro a fronte della riduzione di personale nell’area, che ha però aumentato la soglia di rischio per il personale addetto. Non è un caso, del resto, se il corpo privo di conoscenza dell’operaio è stato ritrovato soltanto mezz’ora dopo l’incidente dal capo squadra.
Proprio l’accordo del novembre 2010, è al centro dell’esposto presentato in Procura dal comitato “liberi e pensanti”, che al termine dell’assemblea pubblica di martedì sera, ha occupato simbolicamente la sede di un palazzo nel centro di Taranto, che ospita gli uffici dei sindacati metalmeccanici.
Ma nel mirino del comitato, c’è anche l’azienda che non ha fermato la produzione del primo turno in segno di cordoglio, come invece annunciato poco dopo l’incidente: “Lo stabilimento non si è fermato, tranne una parte dell’acciaieria bloccata a causa di una denuncia”.


Related Articles

I punti oscuri della rete: così è nata la crisi

Loading

C’è qualcosa che non torna in questa incipiente crisi del gas, innescata dalla riduzione delle forniture di Gazprom. Fino a pochi giorni fa, i gasdotti, quello russo che entra in Italia dal Tarvisio in primis, erano parzialmente scarichi.

Siamo tutti sudditi di Google e Facebook

Loading

I big della Rete possiedono più informazioni su di noi di quanto immaginiamo. Hanno capitali ormai sconfinati e decidono cosa possiamo pubblicare ?on line e cosa no. ?E stanno diventando più potenti delle democrazie

Sulla crisi pesano i debiti delle banche

Loading

IL 20 luglio la Camera ha approvato il “Patto fiscale”, trattato Ue che impone di ridurre il debito pubblico al 60% del Pil in vent’anni. Comporterà  per l’Italia una riduzione del debito di una cinquantina di miliardi l’anno, dal 2013 al 2032.

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment