Inaugurata Conferenza Guerrigliera delle FARC-EP

Inaugurata Conferenza Guerrigliera delle FARC-EP

Timoleon Jimenez, Timochenko, Comandante in Capo delle FARC-EP ha aperto ufficialmente questa mattina la Decima Conferenza Nazionale Guerrigliera a Yari, Colombia.
Timochenko, parlando a duecento delegati, ha detto che la conferenza “è l’evento più democratico previsto dal nostro statuto”.
Ha aggiunto: “Ci troviamo qui, dopo 52 anni di conflitto politico e militare con il governo colombiano, con l’obiettivo di svolgere la nostra Decima Conferenza Guerrigliera Nazionale, l’evento più democratico previsto dal nostro statuto”.
Timochenko ha continuato dicendo che “al contrario di quanto dicono i nostri oppositori e critici, noi, le FARC-EP, siamo lungi dall’essere una organizzazione esclusivamente militare per natura, governata da un gruppo di leader ambizioni. Se c’è una cosa che ci ha caratterizzato dalla nostra nascita, è precisamente la nostra natura rigidamente politica, basata sulla democrazia più ampia, con linee guida politica, militari e culturali tessute da tutti i nostri membri fin dalle prime conferenze nazionali. Queste conferenze – ha aggiunto Timochenko – sono state incaricate di dare mandato, attraverso il voto di tutti i partecipanti, alla leadership di verificare la implementazione delle linee approvate e rispondere alla successiva Conferenza”.
Timochenko ha terminato il suo discorso di apertura sottolineando che “questa Conferenza ha due obiettivi specifici: primo, l’analisi e la ratifica dell’Accordo Finale che abbiamo firmato, per vincolare ad esso i guerriglieri. Il secondo obiettivo è produrre politiche e misure organizzative tali da permettere l’avvio della trasformazione della nostra organizzazione in partito o movimento politico. Queste misure dovranno includere la convocazione del Congresso fondativo che dovrà definire il programma, lo statuto e la direzione politica.
Timochenko ha inoltre aggiunto che “questa storica Decima Conferenza Guerrigliera sarà caratterizzata in tutte le sue componenti dalla massima democrazia, la profondità dei dibattiti e la lealtà alle linee politiche e militari dettate dai nostri fondatori, Manuel Marulanda e Jacobo Arenas”.
Il comandante delle FARC-EP ha dichiarato quindi ufficialmente aperta la Decima Conferenza Guerrigliera Nazionale e ha sottolineato che “oggi i bambini in Colombia hanno una opportunità reale di crescere ed essere felici in un paese in pace”.



Related Articles

G20 Afghanistan. Assenti Russia e Cina, dalla Ue soldi ma «senza legittimare il regime»

Talebanistan. Bruxelles ribadisce le 5 condizioni: diritti delle donne, permettere aiuti, lotta al terrorismo, governo inclusivo, libertà di andarsene dal paese

Tribunal 12, Europa alla sbarra

A Stoccolma, il 12 maggio prossimo, per la prima volta salirà  sul banco degli imputati un accusato d’eccezione: l’Europa. L’accusa è grave: violazione sistematica dei diritti umani di migranti, richiedenti asilo e rifugiati. Una giuria, anch’essa d’eccezione, considererà  l’Europa responsabile per il maltrattamento riservato entro i suoi confini a chi scappa dalle guerre e dalla miseria in cerca di una vita migliore.

Guerriglia a Stoccolma, bruciano le periferie

SVEZIA Tre giorni di scontri. Otto arresti
Protagonisti dei riot sono giovani immigrati di seconda e terza generazione Macchine in fiamme, un centro d’arte e una scuola bruciati, attaccata una stazione della polizia, strade avvolte nel fumo, la periferia di Stoccolma è un campo di battaglia, incendiata per tre giorni consecutivi da riot e scontri con la polizia, ancora violentissimi nella notte tra martedì e mercoledì e che non accennano a placarsi.

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment