Il tribunale tedesco libera Carles Puigdemont con cauzione

Il tribunale tedesco libera Carles Puigdemont con cauzione

Il tribunale dello Schleswig-Holstein, il Land dove è stato arrestato e rinchiuso in carcere Carles Puigdemont, respinge l’accusa di «ribellione», imputata dal giudice spagnolo nella richiesta di estradizione, e rilascia il leader indipendentista catalano in libertà condizionata, dietro il pagamento di una cauzione di 75mila euro, fino al termine della procedura.

Il reato di «ribellione» è stato giudicato «inammissibile», equiparabile in Germania a quello di «alto tradimento» che però implica il requisito della violenza. Per i reati di corruzione e malversazione di denaro pubblico per il finanziamento del referendum di indipendenza del 1 ottobre, invece, il processo di estradizione andrà avanti per il suo corso. Il verdetto finale spetta ai tre giudici dell’Alta corte del Land.

«La giustizia tedesca ha visto chiaramente la sproporzione e la irrazionalità dei reati contestati ai politici catalani» ha reagito la segretaria del partito Pdecat di Puigdemont Marta Pascal.

Secondo l’avvocato catalano dell’ex president, Jaume Alonso Cuevillas, i tribunali dei paesi europei, Belgio, Scozia e Svizzera, che devono pronunciarsi sulle altre richieste di estradizione dovrebbero seguire i giudici dello Schleswig Holstein.

FONTE: IL MANIFESTO



Related Articles

Regno Unito, legge «anti-no deal» approvata dai Comuni

 Oggi tocca ai Lord. Johnson sempre più isolato: si procede rapidi verso elezioni anticipate

«Operazione Mediterranea»: il diritto (e il dovere) di salvare vite umane

Una nave italiana. Nell’anniversario della strage di Lampedusa del 3 ottobre 2013 parte la piattaforma della società civile per farsi «testimonianza»

Inchiesta del governo venezuelano: cospirazione di estrema destra pagata dall’esterno

Venezuela. Il ministro degli Interni, Miguel Rodriguez Torres: 58 stranieri armati. Una cospi­ra­zione di estrema destra, finan­ziata da fuori, per met­tere le mani sulle risorse del paese

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment