Il Lingotto fa tappa in Brasile

Loading

Una scelta tra l’altro non casuale, dal momento che proprio il Brasile, dopo l’intesa con Chrysler, rappresenta un mercato sempre più centrale per la Fiat, oggi leader locale con una quota del 22,3%(66.800 unità  tra auto e veicoli leggeri), davanti alla Volkswagen, con quasi due punti percentuali in più (il gruppo di Wolfsburg ha effettuato 62.222 consegne e si attesta al 20,7%). Intanto, a conferma dell’impegno su più fronti del ceo del Lingotto Sergio Marchionne (che ieri ha ricevuto il vicepresidente della Commissione Ue, Antonio Tajani), Fiat ha chiuso con Suzuki un accordo per l’utilizzo del motore diesel 1.600 multijet (sarà  prodotto nello stabilimento avellinese di Pratola Serra). Parte quindi una nuova collaborazione con la casa giapponese (che tra l’altro due anni fa ha stretto un’alleanza strategica con Volkswagen) relativa all’utilizzo del motore Powertrain a partire dal 2013 su un nuovo modello assemblato in Ungheria. Tra Fiat e Suzuki ci sono già  rapporti di collaborazione, sempre in Ungheria, per la produzione della Fiat Sedici e della Suzuki Sx4. Inoltre la casa torinese fornisce i motori 2.000 diesel per la Sx4. 


Related Articles

I COSTITUZIONALISTI

Loading

Una bella società  civile. Quella che fa del lavoro e della difesa della nostra Costituzione i due comandamenti laici, da riportare al centro dell’agenda nazionale, ieri si è radunata, ancora una volta, a piazza S.Giovanni. Decine di migliaia di persone, raccolte in una manifestazione nazionale forte politicamente, per i suoi contenuti e per il messaggio lanciato, anche se non straordinaria nei numeri.

Lotta all’evasione, dal 2000 a oggi mancano incassi per più di 500 miliardi

Loading

 Lotta all'evasione, dal 2000 a oggi mancano incassi per più di 500 miliardiLuigi Casero

Negli ultimi anni sono stati emessi ruoli per oltre 800 miliardi, ma la somma effettivamente incassata dallo Stato è risultata di gran lunga inferiore: il carico dei ruoli da riscuotere ammonta teoricamente a 545,5 miliardi. Non tutto, però, può essere effettivamente riscosso: l’82% va abbatuto. Il tasso di riscossione di Equitalia intorno al 20%

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment