Ntv punta su garanzie e welfare nasce il contratto dei ferrovieri privati

Loading

ROMA – Ntv, prima compagnia privata ad operare sull’alta velocità , ha siglato con i sindacati il nuovo contratto di lavoro.
L’accordo arriva a cinque mesi dal lancio delle attività , previsto per dicembre, e apre un nuovo capitolo nel settore del trasporto ferroviario, andando contro corrente nel mondo sempre più precario dei contratti di lavoro: per gli oltre mille assunti sono previste tutele molto ampie, un welfare «personalizzato e dinamico» sul quale la Nuovo Trasporto Viaggiatori investirà  un milione di euro all’anno. I dipendenti, infatti, potranno usufruire di previdenza integrativa, di un fondo di assistenza sanitaria, delle assicurazioni da infortuni professionali e da quelli extra professionali, ottenendo tutela legale e da responsabilità  civile. I contratti saranno prevalentemente a tempo indeterminato mentre le mansioni complementari prevedono il contratto di apprendistato, il contratto di lavoro a tempo determinato (per posizioni con picchi di attività -stagionalità ) e a tempo parziale. Le retribuzioni e gli avanzamenti di carriera, come ha spiegato l’ad di Ntv Giuseppe Sciarrone, «saranno determinate da un mix tra merito e anzianità ». La busta paga media netta di un macchinista – composta per un quarto da una parte variabile – ammonterà  a circa 2.200 euro; quella di un assistente (a bordo o a terra) oscillerà  tra 1.600 e 2.200 con 13esima e 14esima mensilità .
Sono anche previsti premi di risultato e di produttività  e un super premio legato al miglior risultato economico rispetto alle stime. L’orario di lavoro settimanale è stato fissato in 38 ore con un minimo di 32 e un massimo di 44 ore calcolate come media su di un periodo di 17 settimane mentre l’impiego giornaliero è fissato in 10 ore con un massimo di 6 ore di guida giornaliera per i macchinisti e di 10 di prestazione massima per il personale di bordo.
Negli ultimi mesi si è aperta una vera e propria caccia al posto: fino ad oggi Ntv ha ricevuto oltre 170 mila domande di assunzione su un totale di 1.083 posizioni disponibili. Ad oggi sono entrati nei ranghi della società  di trasporto presieduta da Luca Cordero di Montezemolo, 323 persone. Nei prossimi mesi saranno scelti altri 760 addetti. Complessivamente lavoreranno 125 persone nella direzione centrale, 106 macchinisti, 147 addetti alle operazioni e al coordinamento e 705 assistenti ai viaggiatori. «L’accordo con Ntv rappresenta una pietra miliare sul percorso per la costruzione di un unico riferimento per le imprese della mobilità », commenta Giovanni Luciano, segretario generale della Fit-Cisl che assieme a Filt Cgil, Uiltrasporti e Ugl trasporti ha firmato l’intesa.


Related Articles

Italia fanalino di coda in Europa nella crescita dei salari

Loading

Il governo frena sulla previdenza Damiano: prima gli ammortizzatori (la Repubblica, VENERDÌ, 30 MARZO 2007, Pagina 14 – Economia)

Panama Papers. Gli italiani nel dossier

Loading

Dall’ex pilota Jarno Trulli al nome di Montezemolo, ma il suo staff smentisce. C’è anche Donaldo Nicosia, socio di Dell’Utri e già indagato a Milano

La Grecia resta al buio

Loading

CRISI Scioperi, paese paralizzato e la gente non paga la luce per evitare la tassa sulla casa
La troika torna ad Atene: altri tagli in cambio di aiuti. Ma la gente non ne può più, pubblico impiego il più tartassato

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment