Logistica. Sindacalista Cobas colpito da foglio di via della questura di Milano

Logistica. Sindacalista Cobas colpito da foglio di via della questura di Milano

Loading

Nel giorno in cui, con un incontro con i sindacati confederali (senza i Cobas, di cui era sindacalista Adil Belakhdim) il ministro Andrea Orlando ha annunciato la costituzione della task force per la logistica con Inail, Inl, Insp, carabinieri e Agenzia entrate «per contrastare i comportamenti illegali nel settore che ha un tasso di irregolarità del 72% nelle ispezioni», Rifondazione comunista denuncia come il questore di Milano ha emesso un «foglio di via» dal comune di San Giuliano Milanese di 6 mesi contro il sindacalista del Si Cobas Eduardo Sorge, reo di aver partecipato ai picchietti contro FedEx e Zampieri, dove i manifestanti furono pestati da guardie private chiamate dall’azienda.

«A poche settimane dall’assassinio di Adil Belakhdim, si tratta di un provvedimento vergognoso per non disturbare i padroni della logistica. Il Questore di Milano, invece di identificare i mazzieri che nelle scorse settimane hanno proprio a San Giuliano Milanese assalito i picchetti dei lavoratori, colpisce con un provvedimento il coordinatore sindacale. La lettura dell’ordinanza del Questore è inquietante: chi difende i diritti dei lavoratori viene definito “pericoloso socialmente” e la responsabilità della violenza attribuita ai lavoratori licenziati dalla FedEx.», dichiarano Maurizio Acerbo, segretario nazionale, Antonello Patta, responsabile lavoro e Fabrizio Baggi, segretario regionale del Partito della Rifondazione comunista.

* Fonte: Massimo Franchi, il manifesto



Related Articles

Il supermarket che assume gli studenti di domenica

Loading

L’idea di Pam in 130 negozi: già  5.000 richieste

Primi sì al piano Alitalia, Cgil prende tempo

Loading

Firmano Cisl, Uil e Ugl. Camusso: «Daremo una risposta mercoledì» Etihad contro la cassa integrazione, scendono a 954 i lavoratori in mobilità

Crediti dallo Stato, Grilli accelera «I decreti entro pochi giorni»

Loading

Il viceministro dell’Economia: situazione fragile ma l’Italia ha basi solide

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment