Rapporto OMS. Il tasso di suicidi nel mondo

Rapporto OMS. Il tasso di suicidi nel mondo

Loading

Ogni 40 secondi una persona si suicida nel mondo. Secondo il rapporto dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) pubblicato il 4 settembre, ogni anno 800mila persone muoiono a causa di un suicidio. Il suicidio è la seconda causa di morte tra le persone che hanno tra i 15 e i 29 anni nel 2012.

Ci sono casi di suicidio in tutti i paesi del mondo e il suicidio è la quindicesima causa di morte. Ma il tasso di suicidi nelle diverse parti del mondo è molto variabile e dipende da fattori culturali e sociali.

La criminalizzazione del suicidio e lo stigma sociale legato a questo tipo di morte non aiuta a ridurre i casi, secondo l’Oms.

Per esempio l’India, dove il suicidio è illegale, c’è un alto tasso di suicidi con 21 casi ogni 100mila persone. La media è di 11 ogni 100mila persone.



Related Articles

La rivolta dei corrieri Ups: “Contratto per tutti”

Loading

Tavolo con la multinazionale statunitense per i diritti dei lavoratori in appalto. Autisti e magazzinieri italiani sono terziarizzati attraverso ditte o cooperative: livelli di inquadramento non rispettati, straordinari, malattie e ferie non retribuiti

Nel 2010 oltre 11 milioni di pratiche gestite dai patronati

Loading

Nel decennale della legge di riforma i dati dei 29 istituti accreditati dal ministero del Lavoro. Aperti al pubblico 22 mila sportelli, 6 milioni e 900 mila le ore di servizio in un anno

IL RESTYLING DEL CETO MEDIO

Loading

Le tensioni sociali che crescono nei Paesi europei, e sempre più fortemente in Italia, impongono una responsabile riflessione a politici e governanti sulla qualità e l’impatto delle loro scelte, sull’impossibilità di continuare con la politica delle misure contingenti. Spostare i libri sugli scaffali è un restyling che non basta a dare l’impressione che si cambi l’ordine delle cose.

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment